Event_Coverage

Coverage of 2009 World Championships

  • Boards
  • Print

E’ il momento della verità. Dopo tre giorni in cui 409 giocatori provenienti da tutti i paesi del mondo si sono sfidati in Tipo 2, Booster Draft, ed Extended, sono solo in 8 a poter competere per il titolo finale. Un asiatico, il malese Terry Soh, e sette europei: l’austriaco David Reitbauer, il portoghese Andrè Coimbra, lo svizzero Manuel Bucher, il belga Marijn Lybaert, l’olandese Bram Snepvangers, il tedesco Floria Pils, e per ultimo, ma non certamente ultimo in ordine di importanza il nostro connazionale William Cavaglieri. Debilitato da una fastidiosa influenza il nostro eroe, lottando giorno dopo giorno, ha saputo ricavarsi un posto tra i migliori al mondo. Per la prima volta nella storia del Pro Tour, e quindi dei mondiali, abbiamo una finalissima senza i mostri sacri del gioco, i giocatori giapponesi e statunitensi, ma i nomi presenti nella finale odierna sono di tutto rispetto, con un numero incredibile di partecipazioni ai Pro Tour e piazzamenti, o vittorie nei Grand Prix. Tutti a caccia dei 45.000 dollari di premio, ma soprattutto della gloria finale, della possibilità di alzare il trofeo nella città eterna e di scrivere il proprio nome nella storia di Magic.

Oltre alla finale individuale si terrà anche quella a squadre, dove vedremo impegnati 4 team, la Repubblica Ceca, la Cina, l’Olanda e l’Austria. Da notare anche in questo formato l’assenza dei campioni uscenti statunitensi, e dei super competitivi giapponesi. Semifinale e finali si disputeranno sui tre formati, uno per giocatore, Standard, Extended e Legacy. Guardando gli standings finali non dovrebbe essere un problema per la Repubblica Ceca, che nella classifica finale ha staccato di ben 17 punti cinesi, secondi. Ma si sa, Magic è un gioco dove non si possono fare pronostici, dove con la giusta strategia, anche il più forte può cadere, e lasciare il trionfo a chi non ti aspetti. Se amate questo gioco, o se semplicemente volete conoscerlo, ammirando i giocatori più forti del 2009 contrarsi per il titolo, accorrete numerosi al Palazzo dei Congressi di Roma a vedere chi alla fine la spunterà. Noi facciamo tutti il tifo per William Cavaglieri. Forza Willy facci sognare!



Quarterfinals   Semifinals   Finals   Champion
1 David Reitbauer   David Reitbauer, 3-0        
8 Florian Pils   David Reitbauer, 3-2
       
4 Terry Soh   Terry Soh, 3-2   André Coimbra, 3-0
5 Manuel Bucher    
       
2 William Cavaglieri   Bram Snepvangers, 3-2
7 Bram Snepvangers   André Coimbra, 3-2
       
3 André Coimbra   André Coimbra, 3-1
6 Marijn Lybaert    



  National Team Semifinal   National Team Final   Team Champion
1 Czech Republic   Austria    
4 Austria   China
       
2 China   China
3 Netherlands    

Sunday
Saturday
  • Info : Day 3 Blog
    by Event Coverage Staff
Friday
  • Info : Day 2 Blog
    by Event Coverage Staff
Thursday
  • Info : Day 1 Blog
    by Event Coverage Staff
  • Feature : Profilo Giocatori Italiani
    by Event Coverage Staff

 
  • Sunday, November 22: 12.35 p.m. – Risultati veloci, individuali e squadre
    by Andrea Vitali

I quarti di finale hanno avuto un esito triste per i nostri colori. William Cavaglieri (Mono White Creatures) ha infatti perso per 3 partite a 2 l’incontro con l’olandese Bram Snapvanger (Boros). Dopo essere andato sotto di due partite, il nostro connazionale ha impattato l’incontro, per essere poi sconfitto da una partenza perfetta nella quinta e decisiva gara. Avanzano alle semifinali anche il portoghese Andrè Coimbra (Naya), vincitore per 3 a 1 sul belga Marjin Libaert (Jund), l’austriaco Reitbauer (Jund) che ha avuto la meglio per 3-0 sul tedesco Pils (Jund) e il malese Terry Soh, che ha vinto per 3-2 la maratona contro lo svizzero Manuel Bucher.

Per quanto riguarda le squadre disputeranno la finalissima Cina, che ha superato agilmente l’Olanda, e l’Austria che ha avuto la meglio sulla Repubblica Ceca in un combattutissimo incontro.

Restate sintonizzati per i prossimi aggiornamenti!

 
  • Sunday, November 22: 3.10 p.m. – Player e Rookie of the Year
    by Andrea Vitali

Prima di conoscere chi sarà il campione del mondo, possiamo già sapere i nomi del Player of the Year, ovvero del giocatore che nell’arco dell’anno ha collezionato il maggior numero di Pro Tour Points, e del Rookie of the Year, per il miglior debuttante nel circuito.

E’ tutto un discorso tra giapponesi quello tra Yuuya Watanabe e Tomoharu Saito per il giocatore dell’anno. E quando Saito fallisce il top 8 ai mondiali, Watanabe può esultare di gioia per essere riuscito a conseguire il titolo, prendendo così il posto di un altro guerriero del sol Levante, Shuei Nakamura, titolato nel 2008. Per Watanabe viaggio e albergo pagato a tutti i Pro Tour del 2010.

Spezza il predominio nipponico, il tedesco Lino Burgwold, che batte al fotofinish il giapponese Akimasa Yamamoto. Questo anche grazie al fatto di essere parte della nazionale tedesca, che gli ha fatto guadagnare i punti decisivi a vincere questo prestigioso titolo, e viaggio e albergo pagato per un Pro Tour della prossima stagione!

 
  • Quarterfinals – William Cavaglieri vs Bram Snapvanger
    by Andrea Vitali

C’è fermento tra gli spettatori e gli addetti ai lavori prima dell’inizio dei quarti di finale. un pò di nervosismo anche tra gli arbitri, dove l’head judge del torneo, Sheldon tranquillizza tutti gli arbitri dei quarti augurandogli buona fortuna. Quella di cui avrà bisogno il nostro Willy, impegnato nei quarti di finale contro il pro olandese Bram Snapvanger.

William Cavaglieri
Parte bene Bram con Steppe Lynx , che infligge 3 danni prima di trovarsi davanti un White Kinght e una soul Warden. La difesa di Willy sembra buona, almeno finchè Bram non mette in gioco altre 2 linci e un Kor Skyfisher . (Terry Soh nel frattempo è già sull’1-0). Will è in mana flood completo, cala un Knight of the Wite Orchid, e pensa a lungo, per far credere al suo avversario di avere delle opzioni, per poi passare senza far nulla. Bram non ci cade, cala una lince, e attacca, per poi calare un altro Ranger of Eos , andando a cercare una Steppe Lynx ed un Goblin Bushwacker. (Lybaert si porta sull’1-0). Alla vista del secondo ranger william esclama “ne vorrei uno anche io di questi...”. Willy ha veramente poche chanche se non quelle di bloccare le linci dell’olandese con i suoi first strike, che aumentano con un nuovo cavaliere bianco. Ma quando Bram cala le altre due linci e attacca con tutto grazie ad un Bushwacker, Will prova un triplo blocco su una delle linci, ben sapendo che con un fulmine subirebbe un tre per 1. La lince viene bipompata dalla fetch, un Burst Lightning rimuove un cavaliere, gli altri non sopravvivono al felino, e con la sola Soul Warden in terra, dopo aver pescato l’ennesima terra, si passa alla seconda partita.

William Cavaglieri 0 - Bram Snapvanger 1

Mentre i due contendenti stanno mischiando i mazzi finisce la prima tra Reitbauer e Pils con la vittoria dell’austriaco, Coimbra si porta sull’1-1 e Soh sul 2 a 0. William parte, tenendo una mano rischiosa con una terra, e giocando una Soul Warden . Bram dopo aver calato una Elite Vanguard , decide di togliere di mezzo la chierica con un Burst Lightning . Altra warden e ancora un’altra per Will, che quando cala un Ranger of Eos , va a prnedere anche la quarta, dicendo “Vorrei averne sei di queste qua!”. bram però non si fa scrupoli e una alla volta inizia a toglierle via, prima con un Oblivion Ring e poi con un Path to Exile , prima che le vite del nostro connazionale inizino a diventare ingestibile. (Coimbra intanto va sul 2-1). Con due Conqueror’s Pledge in mano la partita sembra essere decisamente dalla parte di Will: una landa gli darebbe la vittoria. I poteri taumaturgici di Bram però gli impediscono di pescarla e l’olandese, che ancora una volta pesca bene, prendendo due Ranger of Eos , e quindi 4 linci, spedisce tutti all’attacco dopo aver pescato Elspeth, Knight-Errant ed un Goblin Bushwacker. Questo dopo aver fatto conti per circa due minuti. Will infatti è a 19
e con la combinazione Elspeth, fethcland, linci, Bram riesce a infliggere ben 21 danni al nostro.

William Cavaglieri 0 - Bram Snapvanger 2

Bram Snapvanger
William rischia di uscire con un cappotto da questo mondiale. Come è successo a Pils sconfitto per 3 a 0 da Reitbauer. Anche Coimbra accede alle semifinali, portandosi sul 3-1. Strana la partenza nel terzo game per William, che mette in gioco 2 honor the Pure. Bram ne approfitta per mettere in gioco un geopode e fare i primi danni. Quando arriva un Ranger of Eos ( Soul Warden per 2), la race si ristabilizza. Bram prova l’attacco ma perde delle creature a causa di un Brave the Elements , che fa quasi piazza pulita. La partita si conclude rapidamente quando Will gioca un Conqueror’s Pledge , mettendo in gioco solo 6 pedine 3/3 per effetto delle due mini crociate. Intanto Bucher si porta sul 2-1 contro Soh.

William Cavaglieri 1 - Bram Snapvanger 2

Della quarta partita, durata oltre mezz’ora, vi faccio solo un breve resoconto (Nel frattempo Bucher va sul 2 a 2). William ha 4 Soul Warden in gioo dall’inizio della partita e grazie a dei blocchi first strike ( White Knight e Knight of the White Orchid ), la partita è stallata in terra. Poi quando arriva un Baneslayer Angel dalla parte dell’olandese, i punti vita iniziano a salire stratosfericamente. Ogni creatura lanciata dona 4 punti vita a William, ogni attacco di angelo ne odna 5 a Bram. si giunge ad un totale di punti vita, record assoluto di un Pro Tour, di 27 per l’olandese e 68 per Will. Dopo milioni di turni in cui arrivano a distanza Honor the Pure, Conqueror’s Pledge (che da 24 vite a Will, che concluderà a oltre 80!), e il tanto atteso Journey to Nowhere sull’angelo di Bram, la partita termina e William si porta sul 2 a 2.

William Cavaglieri 2 - Bram Snapvanger 2

Soh vince la sua sfida per 3-2, accedendo alle semifinali. William purtroppo mulligan a 6 e tiene una mano decente. Se non fosse che Bram ne ha una super. L’olandese parte con lince, e Teteering Peeks, infliggendo 4 danni. Willy cala un Honor the Pure. Al terzo turno Bram, va di lince, goblin Bushwacker, mandando Will a 9. Il nostro prova a resistere con un Knight of the White Orchid . Bram pesca un’altra fetchland, la utilizza, cala Kor Skyfisher , riprende in mano il bushwacker, lo ricala con kicker e attacca con tutto. Wil chumblocca una lince andando a 2. Bram mostra poi la mano con tre Burst Lightning . Will tende la mano complimentandosi per la vittoria. Peccato veramente per il mulligan e la partenza esplosiva dell’olandese che non ha lasciato speranza al nostro ragazzo. Complimenti comunque Will per averci provato e aver portato l’Italia nei top 8 dei mondiali dopo tanto tempo!

William Cavaglieri 2 - Bram Snapvanger 3

 
  • Sunday, 3:00 PM: Uno sguardo sulle semifinali!
    by Andrea Vitali

Arriviamo alle semifinali un pò in ritardo quando Coimbra (Naya) è già sull’1 a 0 con Bram (Boros) e Soh (Naya) 1-1 con Reitbauer (Jund). Decido di seguire l’austriaco che in questi giorni si è dimostrato molto simpatico. David è stato infatti protagonista di due Feature Match con William, vincendoli entrambi, e poi concededogli la vittoria nell’ultimo turno per farlo entrare nei top 8, e anche perchè Coimbra sta male (tossisce come un disperato) o imita Luca Chiera.

“Avrei dovuto mischiare una volta in più” commenta l’austriaco dopo aver preso un mulligan. Le successive vanno bene. Soh parte con un Noble Hierarch, mettendo un gioco un Woolly Thoctar di secondo. David vaglia le sue opzioni e poi gioca Terminate sul mostrone. Soh salta il land drop, ma riesce a calare un altro thoctar, fronteggiato dall’altro lato del tavolo da un Putrid Leech. Soh inizia a pensare. Poi cala un Lotus Cobra, Arid Mesa (guadagnando due mana nel processo) ed un Bloodbraid Elf, che rivela un Colossal Might per un attacco da 10. E il turno dell’austriaco per calare un Bloodbraid Elf, che trova un pulse per il toctar. Soh spazza via il leech con un Celestial Purge, e attacca con l’elfo portando l’avversario a 6. David prova una difesa estrema con un Master of the Wild Hunt, ma deve chumpbloccare quando il suo Bloodbraid Elf, viene rimosso da un ulteriore Celestial Purge. La partita finisce poco dopo quando Soh lancia un nuovo elfo con cascata, che rivela un goblin che si un.sce all’attacco finale, portando il malese sul 2 a 1.

Mentre si mescola per il quarto game, all’altro tavolo Coimbra sta morendo di tosse. Bram invece mantiene la sua compostezza quasi da inglese, se non fosse che è nato e cresciuto dall’altra parte del mare.

Savage Land di primo, foresta Putrid Leech di secondo per David, che inizia bene fulminando un lotus Cobra, di Terry e un altro ancora subito dopo, negando così l’accesso al mana al malese, che salta il land drop. L’austriaco ne aprofitta per mettere in gioco uno Sprouting Thrinax, e fare 4 danni col leech. Finalmente Terry trova la pianura che gli serve per castare un Woolly Thoctar, che viene terminato alla pescata, facendogli subire altri 7 danni. Terry si affida ad una bella zibbellalce, che tanto cara e tanto bella non basta come blocco per far sopravvivere il malese visto che passano almeno 3 danni di creatura e 4 vengono inflitti da un Burst Lightning con kicker.

Torno all’altra semifinale dove Bram ha rimesso in piedi la gara e lo stato psicofisico di andrè è peggiorato, specialmente quando il suo Baneslayer Angel viene rimosso da un Journay to Nowhere, mentre quello dell’olandese rimane in gioco. Quando il secondo angelo scende in gioco per l’olandese si va sul 2 a 1 in suo favore.

All’altro tavolo stanno partendo per la partita decisiva. Tutti e due partono con le trilande dei loro colori. Soh prova un Lotus Cobra, che viene ucciso subito da un Burst Lightning. Il malese continua ad avere problemi di mana, e lancia una Goblin Guidem che rivela ovviamente una terra. Arrivato a 4 mana David gioca Bloodbraid elf, che rileva Maelstrom Pulse, che toglie di mezzo la sfinge. L’elfo non attacca per un Celestial Purge, ma Soh continua a rimanere inchiodato a 2 terre. La situazione di fa drammatica quando scende in gioco un Master of the Wild Hunt e due Putrid Leech. Davanti all’orda di vermi e lupi, e saltando l’ennesimo land drop, Terry soh si arrende. William si alza con un sorriso raggiante, scuote la testa, e non ci crede, ma sa bene di essere ad un passo dal titolo.

Suo avversario sarà Andrè Coimbra, che nonostante la tosse, è riuscito a ribaltare la situazioneda 1-2, confinado Snapvanger al 3/4 posto. Il tutto per una finale all’insegna del Vecchio continente.

 
  • Sunday, 3:30 PM: Finale a squadre Austria vs China
    by Andrea Vitali

Dopo aver battuto Repubblica Ceca e Olanda rispettivamente, Austria e Cina si affrontano nella finale a squadre dei mondiali 2009. La Cina è nuova a questo palco ed è anche l’ultima speranza di una nazione non europea di portare a casa un trofeo, mentre l’Austria si è trovata già in finale nel 2007 a New York, quando ha perso dai suoi vicini Svizzeri.

Il primo match a fornire emozioni è quello extended in cui Bernhaard Lehner vince la prima con All-In Red, con una Blood Moon di primo, seguita da un Demigod of Revenge che porta a casa la partita. Altrettanto veloce la seconda, in cui Zhiyang Zhang chiuda la sua combo Thopter Foundry - Sword of the Meek, che viene giocata all’interno di un mazzo bianco blu con Tezzeret, the Seeker. La terza è più combattuta, due Magus of the Moon vengono rimossi da Path to Exile, e il cinese inizia ad attaccare con un Meddling Mage che nomina Blood Moon. Per un paio di turni i giocatori accumulano terre, e Zhiyang gioca Thopter Foundry. Prova la race l’austriaco con un Demigod of Revenge, ma l’artefatto è più efficiente, e la Cina si porta a casa l’extended.

Al primo tavolo si affrontano in Legacy Li Bo con Merfolk e Benjamin Rozhon che gioca Storm con Ill-Gotten Gains. Il pronostico vede favorito il mazzo tritoni, ma la prima partita non rispetta la gerarchia. Poca l’aggressione nella mano del cinese, tante terre e scartini per l’austriaco, che riesce a partire con Ad Nauseam quando ha ancora 14 vite e chiudere in tranquillità. La seconda parte male per entrambi che tengono delle mani che soffrono la Wasteland: Benjamin perchè gli leva l’unica terra, mentre Bo rimane con solo un’Island. Dopo un po’ di turni ricomincia il cinese a pescare le terre e mettere pressione, l’austriaco non si riprende e si passa alla terza. Questo è il game che descrive il matchup: Cursecatcher, poi Silvergill Adept e Merrow Reejeray, infine Wasteland per la seconda terra di Rozhon, che può solo concedere.
La Cina è campione del mondo a squadre! Inutile il match Standard tra Benedikt Klauser e Wu Tong che stavano per iniziare la terza.

 
  • Sunday, 04:50 PM: Finale - Andrè Coimbra vs David Reitbauer
    by Andrea Vitali

E’ il momento della verità. Dopo 4 giorni di intense battaglie è il momento di decidere chi sarà il campione del mondo 2009. A contendersi il titolo il portoghese Andrè Coimbra e l’austriaco David Reitbauer. Naya per il portoghese, Jund per l’austriaco. Uno scontro aperto a qualsiasi risultato, dove non è possibile fare alcun pronostico. Tra qualche minuto ne sapremo di più...

Primi turni all’insegna del draw-go tra i due con il gioco che si sviluppa nel middle game quando David gioca Garruk, e produce un token elefante, ucciso da un Lightning Bolt. Poi Garruk muore perchè atttaccato da un Bloodbraid Elf, che rivela un Woolly Tochtar. Il vermone naya viene ucciso da un Terminate, come poco dopo un Baneslayer Angel. Coimbra allora inizia a calare Ranger of Eos, prendendo dei Wild Nacatl, che vengono uccisi da un Malestrom Pulse. Poi un’altro Ranger, che prende gli altri due nacatl, e ancora un altro ranger che prende due Noble Hierarh. Insomma non sbaglia una pescata... e nonostante Reitbauer faccia di tutto per rimanere nel game con diverse rimozioni e Master of the Wild Hunt, un Baneslayer Angel pone fine alla prima partita.

Andrè Coimbra vs David Reitbauer 1 - 0

Mulligan per entrambi ad inizio partita, con una partenza lenta. Il primo spell del turno è uno Sprouting Thrynax, che viene rimosso da un Celestial Purge. Poi va Coimbra con un Bloodbraid Elf, che rivela Noble Hierarch. L’elfo muore con Bituminous Blast, e lo hierarch con il Lightning Bolt, rivelato di cascata. Allora Coimbra prova con un Baneslayer Angel. David stappa cala Garruk Wildspeaker, produce una pedina, e fa Terminate sull’angelo. Col board vuoto Andrè riparte con un nuovo Bloodbraid Elf, che rivela Great Sable Stag. L’elfo uccide Garruk. Ma David rimane in gara con un Broodmate Dragon. E dopo due turni tra Celestial Purge, Lightning Bolt e varie altre rimozioni, il board è vuoto. Andrè topdeccka una zibellalce, e gli dona un +1+1 con Oran-Rief, the Vastwood. David pesca solo Bituminous Blast, inutile sulla creatura protetta dal nero. Dopo tre turni di attacco si va sul due a zero.

Andrè Coimbra vs David Reitbauer 2 - 0

Mulliga ancora Coimbra. Reitbauer, tiene una mano con sole due terre, e va per primo calando di seconda un Putrid Leech, che viene fronteggiato dall’altra parte del tavolo da un Woolly Tochtar, rimosso da un Maelstrom Pulse. Poi il dramma. Finiscono le terre di Reitbauer, e inoltre un Goblin Ruinblaster rompe la trilanda. rosso/verde/nera. A spostare l’inerzia della gara arriva poi un Bloodbraid Elf, che rivela un Great Sable Stag. David resiste con un doppio Lightning Bolt su elfo e stag, ma la terza terra non si manifesta... il goblin, accompagnato da un altro Wooly Tochtar e un’altra zibellalce portano al trionfo il portoghese. Andrè Coimbra, da Coimbra (non è un errore!!!), Portogallo, 23 anni, è il nuovo campione del mondo di Magic 2009. Complimenti ragazzo!

Andrè Coimbra vs David Reitbauer 3 - 0

  • Planeswalker Points
  • Facebook Twitter
  • Gatherer: The Magic Card Database
  • Forums: Connect with the Magic Community
  • Magic Locator