itnat11

I Falchi Di Calvetto Ghermiscono Il Titolo!

  • Print
Marcello Calvetto

Un lungo weekend di Magic: l'Adunanza si é concluso qui al Palacongressi di Rimini. Alla fine di 14 turni di svizzera, dalla cifra di record di 291 partecipanti sono rimasti in quattro: quelli che rappresenteranno l'Italia nei Campionati Mondiali di Magic di San Francisco.

La riserva é Gionata Dal Farra, uno dei piú grandi giocatori di Limited della nostra storia, che oggi si é battuto eroicamente con il suo mazzo monorosso. Terzo e secondo rispettivamente Jacopo Bartollini di Terni (UR Splinter Twin) e Mattia Montanari di Roma (CawBlade), due giovani promesse. A capitanare la spedizione uno dei nostri giocatori piú conosciuti all'estero negli ultimi anni, anche lui con CawBlade, da Ivrea, congratulazioni al Campione Italiano di Magic 2011: Marcello Calvetto!

Team Italy

Con loro nei top8 alcuni nomi noti e giovani sorprese: Marco Santopadre e Adriano Moscato con Valakut, Luca Cortesi con Tempered Steel, ed Enrico Santinelli con UB Control. I mazzi nel top8 si sono rivelati piuttosto rappresentativi del metagame standard con M12, e anche se alla fine la finale é stata tra due mazzi CawBlade, in sala oggi si sono visti molti mazzi diversi ed un field decisamente piú aperto rispetto a due mesi fa.

Questo sesto nazionale riminese ci ha insegnato i trucchi del draft M12 e le gerarchie dello standard con M12; é stata la conferma di giocatori emergenti, forse l'inizio dell'ascesa di nuovi campioni, e sicuramente la prova che i nostri giocatori di lungo corso hanno ancora molto da insegnare.

Ritornate su queste pagine per rivivere queste giornate, in attesa dei Nazionali 2012 che sicuramente avrá molte cose nuove da raccontarci!


Quarterfinals   Semifinals   Finals   Champion
1 Marcello Calvetto   Marcello Calvetto, 3-1        
8 Adriano Moscato   Marcello Calvetto, 3-1
       
4 Enrico Santinelli   Jacopo Bartollini, 3-0   Marcello Calvetto, 3-1
5 Jacopo Bartollini    
       
2 Marco Santopadre   Mattia Montanari, 3-2
7 Mattia Montanari   Mattia Montanari, 3-0
       
3 Luca Cortesi   Gionata Dal Farra, 3-0
6 Gionata Dal Farra    

3rd Place Playoff  
Jacopo Bartollini Jacopo Bartollini, 3-0
Gionata Dal Farra


What's being said about us...
Join the Conversation
EVENT COVERAGE TWITTER
  • by Bruno Panara
    Day Two Recap (English):

  • by Andrea "Pikappa" Panebianco
    Finale:
    Marcello Calvetto vs. Mattia Montanari

  • by Andrea "Pikappa" Panebianco
    Semifinali:
    Gionata Dal Farra vs. Mattia Montanari

  • by Rocco Di Cola
    Finale 3°-4° Posto:
    Gionata Dal Farra vs. Jacopo Bartollini

  • by Rocco Di Cola
    Quarti di Finale: Feature Match
    Mattia Montanari vs. Marco Santopadre

  • by Bruno Panara
    Quarti di Finale: Feature Match
    Marcello Calvetto vs. Adriano Moscato

  • by Paolo Magnani
    Quarti di Finale: Feature Match
    Enrico Santinelli vs. Jacopo Bartollini

  • by Andrea "Pikappa" Panebianco
    Quarti di Finale
    Gionata Dal Farra vs. Luca Cortesi

  • by Event Coverage Staff
    Top 8: Decklists

  • by Event Coverage Staff
    Top 8: Player Profiles

  • by Event Coverage Staff
    Day 2 Coverage
  • by Event Coverage Staff
    Day 1 Coverage
  • by Event Coverage Staff
    Info: Fact Sheet

INFORMATION
  1.  Marcello Calvetto
  2.  Mattia Montanari
  3.  Bartollini, Jacopo
  4.  Dal Farra, Gionata
  5.  Marco Santopadre
  6.  Luca Cortesi
  7.  Enrico Santinelli
  8.  Adriano Moscato
Pairings Results Standings
Final Standings

14
13
12
11
10
9
8
14
13
12
11
10
9
8
14
13
12
11
10
9
8

7
6
5
4
3
2
1
7
6
5
4
3
2
1
7
6
5
4
3
2
1

 

  • Top 8 – Player Profiles

    by Event Coverage Staff
  • Nome: Gionata
    Cognome: Dal Farra
    Età: 34
    Professione: Commerciante
    Punteggio Totali: 10-2-2
    Punteggio Standard: 6-1-1
    Punteggio Draft 1: 2-0-1
    Punteggio Draft 2: 2-1
    Mazzo Standard: Mono Red
    Designer: Dal Farra\Chiarel
    Perché hai giocato questo mazzo? 2/2 Haste, Fulmini, Incinerate e Lavamante nello stesso mazzo?
    Archetipo Draft M12 preferito? Non ho un archetipo, sono una puttana
    Archetipo Draft 1: W Aggro + 2 Mind Control
    Archetipo Draft 2: BG
    Eventuali Piazzamenti di Prestigio: 1 PT Top8, 1 GP Top8
    Migliore Carta di M12:Berseker
    Nome: Marcello
    Cognome: Calvetto
    Età: 19
    Professione: Studente
    Punteggio Totale: 11-2-1
    Punteggio Standard: 6-1-1
    Punteggio Draft 1: 3-0
    Punteggio Draft 2: 2-1
    Mazzo Standard: Caw Go
    Designer: Samuele "Tonno" Estratti, Francesco Cipolleschi, Marco Frantuma
    Perché hai giocato questo mazzo? Sembrava Tecchoso
    Archetipo Draft M12 preferito? Green White Bombe
    Archetipo Draft 1: Green White
    Archetipo Draft 2: White Black
    Eventuali Piazzamenti di Prestigio: Top4 Nazionali 2009, 2 GP Top8, 5 PT Money Finish
    Migliore Carta di M12:Overrun

    Nome: Luca
    Cognome: Cortesi
    Età: 19
    Professione: Praticante in uno studio tecnico
    Punteggio Totale: 11-3
    Punteggio Standard: 7-1
    Punteggio Draft 1: 3-0
    Punteggio Draft 2: 1-2
    Mazzo Standard:Tempered Steel
    Designer:
    Perché hai giocato questo mazzo? Puntavo a schiappare
    Archetipo Draft M12 preferito? Bianco Blu Control
    Archetipo Draft 1: Bianco Rosso
    Archetipo Draft 2: Bianco Rosso Blu
    Eventuali Piazzamenti di Prestigio:
    Migliore Carta di M12:Pyroclasm

    Nome: Marco
    Cognome: Santopadre
    Età: 26
    Professione: Studente
    Punteggio Totale: 10-1-3
    Punteggio Standard: 5-0-3
    Punteggio Draft 1: 2-1
    Punteggio Draft 2: 3-0
    Mazzo Standard: Valakut
    Designer: Marco Camilluzzi
    Perché hai giocato questo mazzo? Ho perso una scommessa
    Archetipo Draft M12 preferito? UG Tempo
    Archetipo Draft 1: UW Flyers
    Archetipo Draft 2: UG Tempo
    Eventuali Piazzamenti di Prestigio:
    Migliore Carta di M12:Titano Primitivo

    Nome: Enrico
    Cognome: Santinelli
    Età: 21
    Professione: Bomberteam Pro
    Punteggio Totale: 11-3
    Punteggio Standard: 6-2
    Punteggio Draft 1: 3-0
    Punteggio Draft 2: 2-1
    Mazzo Standard: UB Control
    Designer: www.sbranzi.com
    Perché hai giocato questo mazzo? Me lo chiedo ancora
    Archetipo Draft M12 preferito? UR Aggro
    Archetipo Draft 1: UR Aggro
    Archetipo Draft 2: RW Aggro
    Eventuali Piazzamenti di Prestigio: Vincitore CC Galactus 2010/2011
    Migliore Carta di M12:Goblin Fireslinger

    Nome: Mattia
    Cognome: Montanari
    Età: 24
    Professione: Assistente al montaggio cinematografico
    Punteggio Totale: 10-2-2
    Punteggio Standard: 5-1-2
    Punteggio Draft 1: 3-0
    Punteggio Draft 2: 2-1
    Mazzo Standard: Luw Blade
    Designer: Mattia Montanari
    Perché hai giocato questo mazzo? Perché perde da tutto
    Archetipo Draft M12 preferito? BR
    Archetipo Draft 1: BR
    Archetipo Draft 2: Mesmeric Merfolk.dec
    Eventuali Piazzamenti di Prestigio:
    Migliore Carta di M12:Tritona Mesmerica

    Nome: Jacopo
    Cognome: Bartolini
    Età: 25
    Professione: Studente
    Punteggio Totale: 11-3
    Punteggio Standard: 6-2
    Punteggio Draft 1: 2-1
    Punteggio Draft 2: 3-0
    Mazzo Standard: UR Twin
    Designer:
    Perché hai giocato questo mazzo? Perché preferisco i combo UR
    Archetipo Draft M12 preferito? Griffin.deck
    Archetipo Draft 1: UB Flyer (no removal)
    Archetipo Draft 2: WB Bombs
    Eventuali Piazzamenti di Prestigio: 2 PTQ Vinti, Top64 GP Florence
    Migliore Carta di M12:Gigadrowse

    Nome: Adriano "Il Nano"
    Cognome: Moscato
    Età: 15
    Professione: Studente
    Punteggio Totale: 10-2-2
    Punteggio Standard: 4-2-2
    Punteggio Draft 1: 3-0
    Punteggio Draft 2: 3-0
    Mazzo Standard: Valakut
    Designer: Fabrizio Campanino
    Perché hai giocato questo mazzo?
    Archetipo Draft M12 preferito?
    Archetipo Draft 1: Mono W
    Archetipo Draft 2: UW
    Eventuali Piazzamenti di Prestigio: Day 2 PT Amsterdam
    Migliore Carta di M12:Simulacro Solenne


     

  • Top 8 – Decklists

    by Event Coverage Staff
  • Mattia Montanari (Blue-White)
    2011 Italy National Championship (Standard Constructed)



    Enrico Santinelli (Blue-Black)
    2011 Italy National Championship (Standard Constructed)



    Jacopo Bartollini (Splinter Twin Combo)
    2011 Italy National Championship (Standard Constructed)

    Main Deck

    60 cards

    10  Island
    Mountain
    Scalding Tarn

    22 lands

    Deceiver Exarch
    Spellskite

    6 creatures

    Dispel
    Gitaxian Probe
    Into the Roil
    Ponder
    Preordain
    Shrine of Piercing Vision
    Spell Pierce
    Splinter Twin
    Twisted Image

    32 other spells

    Sideboard
    Combust
    Manic Vandal
    Mental Misstep
    Mindbreak Trap
    Mutagenic Growth
    Pyroclasm
    Steel Sabotage

    15 sideboard cards




    Luca Cortesi (Steel Aggro)
    2011 Italy National Championship (Standard Constructed)



    Gionata Dal Farra (Red Deck Wins)
    2011 Italy National Championship (Standard Constructed)



    Adriano Moscato (Valakut Ramp)
    2011 Italy National Championship (Standard Constructed)



    Marcello Calvetta (Blue-White)
    2011 Italy National Championship (Standard Constructed)



    Marco Santopadre (Valakut Ramp)
    2011 Italy National Championship (Standard Constructed)


     

  • Quarti di Finale - Gionata Dal Farra vs. Luca Cortesi

    by Andrea "Pikappa" Panebianco
  • In questo quarto di finale si sfidano due mazzi aggro piuttosto interessanti. Gionata Dal Farra presenta un monored di sua creazione con qualche carta poco considerata da molti giocatori, mentre Luca pilota uno degli aggro più "nuovi" usciti, il Tempered Steel con le creature artefatto di Mirrodin. Si fa al meglio delle 5, quindi con meno possibilità di perdere per sola sfortuna.


    Gionata Dal Farra

    Game 1

    Parte subito con terra e Goblin Guide il piemontese, mentre apre con pianura, Memnite e glint Hawk il suo avversario. Il secondo attacco della guida va a segno e Gionata piazza a terra uno Stormblood Berserker, mentre Luca appoggia Signal Pest e rinuncia ad attaccare, pensando un po' sull'attacco di Gio e poi tappandogli con Dispatch il Berserker, scendendo però a 9 sotto i colpi del Goblin e di una Searing Blaze che toglie di mezzo il falchetto e intacca ancora i suoi punti vita. L'attacco successivo di Gionata uccide la Inkmoth Nexus del forlivese ed il Memnite, lasciandolo con un mana e con la salute non proprio delle migliori, il Berseker non può essere bloccato dalla Peste 0/1 e la prima è portata a casa senza troppe sofferenze dal giocatore più esperto.

    Dal Farra 1-0 Cortesi

    Game 2



    Side Dal Farra

    Side Dal Farra: +3 Manic Vandal +2 Arc Trail +3 Dismember +2 Ratchet Bomb

    Mulligan per Luca che esordisce con Inkmoth Nexus e Signal Pest, mentre Gionata tiene una mano ad una sola terra e gioca Grim Lavamancer. Di là sbucano Ornithopter e Steel Overseer che vengono subito brutalizzati da Arc Trail grazie alla landa provvidenzialmente presente in cima al mazzo. Luca non si perde d'animo e gioca Kor Firewalker, subito abbattuto da Dismember per la gioia della "curva" piemontese, che rumoreggia quando l'abilità del Lavamante porta via la Nexus e lascia un po' in braghe di tela (come si dice dalle mie parti) il suo avversario. Un Ornithopter dopo, tocca di nuovo a Gionata, che rimugina a lungo, fa fuoco sullo 0/2 con Incinerate e piega il Lavamante per il secondo danno a Luca. Non serve nemmeno un Porcelain Legionnaire, ormai il veterano ha il completo controllo delle operazioni e Lightning Bolt + Lavamante friggono le ultime due creature dall'altra parte del board. Pescata di terra per Luca, e partita in discesa: Goblin Guide si unisce alla festa, Searing Blase frigge un'altra Signal Pest e il beatdown comincia a farsi più serrato, tanto che dopo una pescata fiacca, Luca concede anche il secondo game.

    Dal Farra 2-0 Cortesi

    Game 3

    Altro giro ed altro Mulligan per Luca, mentre Gionata tiene con 4 terre, due botti e Maniac Vandal. Luca non gioca creature di primo turno, mentre droppa Kor Firewalker di secondo e Vault Skirge di terzo, subito ucciso dal barbaro di Gio, e rimpiazzato da un Porcelain Legionnaire, tritato a sua volta dal secondo Maniaco. Il forlivese fa Steel Overseer e Ornithopter, e ancora Arc Trail ne fa strage, e poi Grim Lavamancer fa capolino e stavolta è Luca a togliere un permanente di mezzo rimuovendolo con Celestial Purge, però sempre inchiodato a due terre. I Vandali finalmente attaccano, e uno si immola sul Firewalker permettendo però di attivare la Bloodthrist di Bloodridge Berserker.


    Luca Cortesi

    Luca gioca doppia Signal Pest e Mox Opal per castare Dispatch sul 3/3 avversario, ma con Incinerate il piemontese brucia una Peste e toglie Metalcraft per evitargli una fine prematura. Sul successivo attacco il rookie va a 12 e passa il turno, per poi rimuovere con Celestial Purge il berserker nel turno di Gionata, che però pesca Ratchet Bomb e poi passa al contrattacco con Goblin Guide: quando la bomba si spacca a due, l'intero arsenale in mano al veterano al tavolo si scarica sul suo avversario, a cui è rimasta comunque la soddisfazione di arrivare nella Top8 del Nazionale 2011 partendo dal 100Città.

    Dal Farra 3-0 Cortesi


     

  • Quarti di Finale – Enrico Santinelli vs. Jacopo Bartollini

    by Paolo Magnani
  • Enrico Santinelli, 23 anni, di Monte Porzio Catone (RM), si è qualificato vincendo il campionato cittadino di Roma; Jacopo Bartollini, 25 anni, di Terni, si è qualificato vincendo il regionale umbro. Enrico gioca UB control con Vampire Nighthawk di base, mentre Jacopo gioca uno Splinter Twin/Deceiver Exarch combo senza Mana Leak, rimpiazzati da 3 Twisted Image di base per liberarsi del peggior nemico del suo mazzo, Spellskite. Jacopo è partito 0-2 ed Enrico 1-2, hanno compiuto entrambi una bella rimonta per accedere alla parte finale del torneo.


    Jacopo Bartollini

    Jacopo vince il tiro del dado e tiene a 7 ( 2 isole 2 esarca 2 spell pierce e un ponder) , mentre il povero Enrico è costretto a mulligare una mano con troppe terre a 7, una a 6 con 2 terre e spell incastabili, una a 5 senza terre. Tiene finalmente a 4 con 3 terre e preordain, che lancia al primo turno. Jacopo spende i primi turni castando un paio di Ponder, ma non riesce a trovare la quarta terra. Al quarto turno Preordain di Enrico, Jacopo gioca un Esarca che Enrico uccide con Doom Blade con l'abilità in pila. Spell Pierce neutralizza Preordain e segue un land-go da entrambe le parti per un paio di turni, fin quando Jacopo alla fine del turno di Enrico lancia un nuovo Esarca. Mana Leak di Enrico e Dispel di Jacopo, che scomba il turno successivo protetto da un secondo Spell Pierce.

    Bartollini 1- Santinelli 0

    Jacopo side in:

    2 Manic Vandal
    2 Mental Misstep
    1 Steel Sabotage
    1 Mindbreak Trap

    Out
    2 Gitaxian Probe
    2 Into the Roil
    2 Spellskite

    Enrico in:
    2 Memoricide
    3 Flashfreeze
    2 Spellskite
    2 Ratchet Bomb

    Out
    4 Vampire Nighthawk
    4 Solemn Simulacrum
    1 Black Sun's Zenith

    Game 3

    Parte Enrico con una Inquisition of Kozilek che scarta Gitaxian Probe da una mano con 2 terre, vandal, Shrine blu, Twin e Dispel. Ne casta un'altra al secondo turno, neutralizzata dallo Spell Pierce topdeckato da Jacopo che casta al secondo un Santuario. Enrico salta il quarto land drop per alcuni turni, fermo a 2 paludi e un'isola, mentre Jacopo continua a calare terre e caricare il suo Shrine. Lo rompe per trovare un Preordain, che mette sotto entrambe le carte. Quarta terra (tappata) per Enrico che va in fase di scarto per alcuni turni. Nessuna azione per Jacopo a parte calare le terre che mancano al suo avversario (che scarta 2 leak e un flashfreeze preoccupando Bartollini). Dopo alcuni turni di land-go Shrine per Jacopo, Stoic Rebuttal per Enrico, Dispel per Jacopo che forza l'artefatto utile per trovare l'esarca mancante.


    Enrico Santinelli

    Enrico è ora uscito dallo screw e risolve uno Spellskite mentre Jacopo continua a manipolare risolvendo un secondo Shrine. Entra anche una Ratchet Bomb dalla parte di Enrico, che a fine turno riprende in mano lo Spellskite a causa dello Steel Sabotage di Jacopo, che risolve anche l'esarca che cercava. Doom Blade di Enrico e Dispel di Jacopo, che stappa e rompe gli Shrine trovando due Dispel, che neutralizzano i Flahfreeze di Enrico sullo Splinter Twin di Jacopo. Misunderstanding tra i due giocatori sulla risoluzione della spell e sugli sviluppi dell'azione (non c'è accordo se Enrico abbia concesso e se Jacopo abbia ammucchiato le carte prima della concessione di Enrico). L'head judge interpreta quella di Enrico come una concessione; mentre mescolano per il terzo game Enrico decide di concedere per evitare il sospetto che abbia provato illegalmente a ottenere una vittoria. Il gesto è ovviamente molto apprezzato dal suo avversario.

    Jacopo Bartollini 3 – Enrico Santinelli 0


     

  • Quarti di Finale – Marcello Calvetto vs. Adriano Moscato

    by Bruno Panara
  • Marcello Calvetto di Ivrea é al suo secondo top8 ai Nazionali, e non é nuovo a giocare sotto pressione, avendo fatto anche top8 al GP: Lione e partecipato a numerosi Pro Tour. D'altro canto Adriano Moscato é un giovane giocatore di Napoli che si é qualificato una sola volta al Pro Tour. Marcello gioca CawBlade e il suo avversario Valakut Ramp.

    Nessun mulligan per i nostri giocatori, e mentre Adriano parte accelerando con Explore e Rampant Growth, Marcello evoce Spellskite e Mirran Crusader. Moscato arriva a sei terre in un baleno, ma ne ha altrettante in mano e solo removal. Intanto il Crociato attacca e quando arriva Sword of Feast and Famine un Dismember leva di torno Spellskite, e Beast Within distrugge l'equipaggiamento. Ancora pescate morte per il giovane napoletano, che scende ad 1 vita con l'attacco seguente. Finalmente arriva Primeval Titan, che con due Valakut, the Molten Pinnacle, e altre 4 montagne potrebbe fare la differenza, ma quando Calvetto mostra Mana Leak la partita é finita.

    Marcello Calvetto 1 – Adriano Moscato 0


    Adriano Moscato

    Marcello Calvetto
    Out: 2 Gideon Jura 2 Into the Roil 2 Timely Reinforcements
    In: 3 Flashfreeze 1 Mental Misstep 1 Dismember 1 Deprive

    Adriano Moscato
    Out: 2 Dismember 1 Avenger of Zendikar 1 Green Sun's Zenit 1 Harrow 1 Overgrown Battlement
    In: 4 Nature's Claim 1 Summoning Trap 1 Gaea's Revenge

    Marcello mulliga la sua mano di sei magie e un'Inkmoth Nexus, ma decide mi tenere con 5 terre e Flashfreeze, mentre il suo avversario tiene le prime 7. Immediata accelerazione di Moscato con Birds of Paradise e Overgrown Battlement, seguiti da un Primeval Titan. Marcello ha Flashfreeze, ma non puó nulla contro il Summoning Trap che lo segue, e quando l'avversario trova un altro titano, Marcello concede prima di vedere il suo quarto turno.

    Marcello Calvetto 1 – Adriano Moscato 1

    Terza partita senza mulligan. Adriano prova 2 Rampant Growth ed un Explore, ma solo una di queste risolve grazie a due Spell Pierce di Calvetto, che poi appoggia uno Squadron Hawk. Moscato fa Solemn Simulacrum e il suo avversario ne approfitta per fare Sword of Feast and Famine e altri due falchi.

    Adriano decide che é il momento di agire e prova Nature's Claim sulla spada: Mental Misstep, nel suo turno Primeval Titan: Flashfreeze, Summoning Trap: Flashfreeze. Quando la prossima pescata é una terra si passa alla quarta

    Marcello Calvetto 2 – Adriano Moscato 1


    Marcello Calvetto

    Piccoli cambi di side: Marcello mette un Day of Judgement per uno Squadron Hawk, mentre Adriano mette un Overgrown Battlement per un Explore

    Questa volta tocca ad Adriano mulligare, ma parte forte lo stesso con Rampant Growth e Solemn Simulacrum, a cui Marcello risponde con Spellskite. Il napoletano accelera ancora con Overgrown Battlement, ma la mano non é ottima: Nature's Claim e un'altra terra. Quando l'istantaneo verde prova a bersagliare Spellskite, viene neutralizzato da Mental Misstep. Marcello approfitta della carta in mano solitaria del suo avversario per giocare Jace Beleren e poi un altro Spellskite, riempiendosi la mano di counter e di falchi, grazie ad uno Squadron Hawk. Ancora terre per Moscato, che ora ne ha tre in mano e nei turni a seguire arrivano il secondo muro ed il secondo, e poi il terzo, simulacro. Nel frattempo i falchi hanno portato il napoletano a 14, e piuttosto che scartare Marcello usa un Dismember su un muro, senza rendersi conto forse che Adriano ha ormai cinque montagne in gioco ed inizia ad attaccare con i simulacri. Uno viene bloccato da Spellskite che poi viene distrutto grazie ad un Explore che permette a Valakut, the Molten Pinnacle alla sesta Montagna di entrare in gioco.

    Piede sull'acceleratore per Marcello gioca Sword of Feast and Famine e poi Mirran Crusader. Adriano prova Green Sun's Zenith ma Calvetto é pronto con Flashfreeze. Dopo un po' di confusione con danni di first strike e abilitá dei simulacri, Moscato non riesce a pescare niente e Marcello Calvetto é il nostro primo semifinalista!


     

  • Quarti di Finale – Mattia Montanari (Caw Blade) vs. Marco Santopadre (Valakut)

    by Rocco Di Cola
  • Benvenuti ai quarti di finale dei Campionati Italiani 2011, seguirò per voi la partita tra Mattia Montanari e Marco Santopadre:

    Mattia è una vecchia conoscenza del Magic Romano, gioca Caw Blade, che è stato per lungo tempo il mazzo dominante nel formato e sembra essere ben posizionato nel metagame anche dopo il ban di Jace, the Mind Sculptor e di Stoneforge Mystic ed anche Marco Santopadre, è una vecchia conoscenza del Magic Italiano, proveniente da Pisa, propone uno dei mazzi più giocati dai partecipanti al nazionale, Valakut.

    Game 1:

    Mattia vince il tiro di dado, ma comincia nel peggiori dei modi, rivela al suo avversario l'intero set di Squadron Hawk e prende un mulligan, mentre Marco tiene sicuro le sue prime 7 carte, e dopo aver mulligato a 6 Mattia da inizio alle danze con un Preordain, mentre la prima spell per marco è un Overgrown Battlement.

    Nel turno successivo uno Squadron Hawk fa la comparsa dal lato di Mattia, che poi frena l'azione di Marco giocano un Dismember sul muro di Marco, e così Mattia tenta di imporre il proprio ritmo al match con i colpi dei suoi falchi, mentre Marco si limita ad accumulare mana grazie a un vecchio gradito ritorno, il Solemn Simulacrum e ad un Rampant Growth, la giocata successiva di Mattia è uno Spellskite, che lo mette a riparo, anche se solo parzialmente dal potenziale offensivo delle Valakut di Marco, e la partita entra così in una fase di stallo piuttosto prolungata, interrotta dal lento lavoro dei falchi di Mattia sulle vite di Marco che nel mentre trova, tramite un Green Sun's Zenith un Oracle of Mul Daya, che gli permette di incrementare ulteriormente la quantità delle sue terre, finchè finalmente non prova a risolvere unPrimeval Titan che potrebbe modificare le sorti dell'incontro, ma un doppio mana leak gli impedisce la discesa sul campo di battaglia, ed il turno successivo un Green Sun's Zenith viene negato grazie ad uno Stoic Rebuttal di Mattia, che di tutta risposta nel suo turno manda all'attacco il suo Celestial Colonnade e guadaga 6 vite grazie a Timely Reinforcemente, ma un ennesimo Green Sun's Zenith da parte di Marco pone fine al game 1.

    Rocco Di Cola


    Marco Santopadre

    Sideboard

    Mattia:
    In 1 Deprive, 4 Flashfreeze, 1 Revoke Existence 1 Day of Judgment
    Out 2 Jace Beleren, 2 Timely Reinforcements, 2 Gideon Jura, 1 Dismember

    Marco:
    In 2 Koth, of the Hammer 2 Thrun, the Last Troll 4 Nature's Claim
    Out 3 Pyroclasm, 3 Solemn Simulacrum, 3 Avenger of Zendikar

    Game 2

    Mattia tiene le sue prime 7 carte questa volta, e lo stesso fa Marco., e ovviamente, la prima magia del game è uno Squadron Hawk nel turno 2 di Mattia, seguito da un Explore di Marco, che lo porta immediatamente in vantaggio sul mana rispetto a Mattia, che recupera immediatamente usando una Tectonic Edge su una Valakut di Marco, eliminando nel turno seguente una seconda Valakut graze ad un'altra Tectonic Edge e un Overgrown Battlement con Dismember, volgendo così la situazione nettamente a suo favore, grazie anche al continuo beat down dei Falchi, a cui Marco tenta di dare una frenata con un Magnete che però immediatamente rimosso da un Revoke Existence la situazione quindi inizia a farsi critica per Marco, che riesce a risolvere un Oracle of Mul Daya, che non gli da però modo di migliorare le cose, mentre Mattia continua ad attaccare con i Falchi, aggiungendone prima un terzo e poi un quarto allo squadrone, che porta rapidamente a casa il game per Mattia

    Mattia Montanari 1 – 1 Marco Santopadre

    Game 3

    Questa volta sarà Marco ad aprire le ostilità, ed entrambi i giocatori cominciano il terzo game mulligando a 6.
    Questa volta la prima spell del game è un Overgrown Battlement di Marco, seguito dal solito Squadron Hawk di Mattia, che imposta così nel solito modo il game, dettando il ritmo del gioco con i colpi dei suo Falchetti, mentre Marco con un Oracle of Mul Daya comincia lentamente ad ammucchiare fonti di mana, ma ciò non sembra dare un cambio di rotta al game, i falchetti continuano a rosicchiare i punti vita di Mattia, che aggiunge all'azione dei suoi falchi quella di ben tre Inkmoth Nexus, ma commette l'errore di lasciare rifiatare per un attimo Marco tappandosi out e il giocatore Pisano immediatamente nel approfitta risolvendo un Primeval Titan che trova per lui una coppia di Valakut, ma la fortuna non gli sorride e dopo aver mischiato il mazzo per la terza volta durante il proprio turno grazie a Titano e Rampant Growth, concede non trovando la montagna sulla cima del mazzo, che gli avrebbe donato il tempo necessario a portare a casa il game.

    Mattia Montanari 2 – 1 Marco Santopadre


    Mattia Montanari

    Game 4

    Sarà nuovamente Marco ad aprire le ostilità, e Mattia prende il terzo mulligan della partita.

    La prima spell del game è un Explore da parte di Marco, e il solito ovvio falco da parte di Mattia, e nei turni successivi Marco prova grazie ad una Raging Ravine ad impostare una race che, dall'espressione di Mattia, non sembra impensierire minimamente il suo avversario, ed infatti uno per volta i falchetti di Mattia stoppano la sempre più mostruosa terra di Marco, ma anche i falchi non sono infiniti, e quando la terra di Marco diventa gigantesca, l'unica speranza per Mattia è trovare nel mazzo una Tectonic Edge per prendere tempo, ma così non è e quindi ci prepariamo per il game decisivo.

    Mattia Montanari 2 – 2 Marco Santopadre

    Game 5

    Per la terza volta nel game inizia Mattia, che apre quest'ultimo game con un Preordain, e per Marco c'è la solita accelerazione a costo 2, che permette a Marco di risolvere durante il suo terzo turno un Thrun, the Last Troll, che a cui Mattia contrappone, durante il suo quarto turno una Hero of Bladehold.
    Marco risolve successivamente un Green Sun's Zenith, che gli regala un Oracle of Mul Daya che lo porta vistosamente in vantaggio di mana, e poco dopo fa la sua comparsa sul campo una Valakut, che prima di poter offendere Mattia, viene distrutta da una Tectonic Edge, e Mattia ricomincia ad impostare il game con i suoi falchetti, che continuano nel loro lavoro portandolo rapidamente basso di punti vita, ma il continuo flusso di terre utili ad attivare l'abilità di Valakut porta la race ad un punto critico: Mattia ha 4 falchi ed un eroina, Marco 1 Valakut e 7 montagne e la situazione delle vite è 18-6 in favore di Marco, che tenta di risolvere un Titano di cui si prende cura un Flashfreeze, ma nel turno successivo Mattia aiutato da uno Spellskite porta al casa il match ed accede alle semifinali.

    Mattia Montanari 3 - 2 Marco Santopadre


     

  • Finale 3°-4° Posto - Gionata Dal Farra (Mono Red) vs. Jacopo Bartollini (UR Splinter Twin)

    by Rocco Di Cola
  • E così ci siamo, eccoci giunti alla partita che deciderà chi, oltre ai due finalisti Calvetto e Montanari, farà parte del team italiano a San Francisco.

    A contendersi quell'ambito posto ci sono due giocatori noti nel panorama italiano, uno è un giocatore di vecchia data, da sempre considerato tra i più forti, se non il più forte dei giocatori limited della storia italiana, Gionata Dal Farra, dall'altra Jacopo Bartollini, uno dei più brillanti giocatori della nuova generazione, noto per essere un fortissimo giocatore di combo.

    Deceiver Exarch
    Splinter Twin

    Game 1

    Vince il dado Jacopo e inizia il game con una Gitaxian Probe, che rivela la mano piena di fuoco di Gionata, che comprende Furnace Scamp, Grim Lavamancer , Staggershock e Dismember, ed il turno successivo Jacopo tenta di coprirsi giocando uno Spellskite, che però viene abbattuto da un Incinerate sapientemente topdeckato da Gionata, dopo aver parato lo Scamp, ovviamente come insegna l'esperienza, per Jacopo questo è un match molto complesso essendo Mono Red un mazzo molto esplosivo, ma Jacopo nell'unico momento utile strappa il game giocando un Deceiver Exarch nel fine turno di Gionata e mostrandogli la terra e lo Splinter Twin che lo uccideranno subito dopo.

    Gionata Dal Farra – Jacopo Bartollini 0-1


    Side

    Dismember

    Gionata:
    IN: 3 Combust 3 Dismember
    OUT: 4 Searing Blaze, 2 Staggershock

    Jacopo:
    IN: 4 Pyroclasm 3 Mutagenic Growth 2 Mental Misstep
    OUT: 2 Gitaxian Probe 4 Sanctuary of the Piercing Vision 3 Twisted Image

    Game 2

    Sarà Gionata questa volta ad aprire le ostilità, ma lo fa solo dopo aver mulligato fino a 5 ed aver pronunciato un amarissimo "Tengo" prima di giocare una terra tappata e passato senza giocate, per poi vedere nuovamente Jacopo scombare di 4° turno, un game velocissimo condizionato fortemente dal mulligan a 5 di Gionata

    Gionata Dal Farra – Jacopo Bartollini 0-2


    Mutagenic Growth

    Game 3

    Gionata tiene le sue 7 carte, e Jacopo dopo qualche momento di indecisione decide di tenere anche lui le sue prime 7.

    Finalmente Gionata riesce a partire come dovrebbe partire un mono rosso, ovvero con una Goblin Guide, a cui accompagna un Berseker, impostando così una race di tutto rispetto, che continua con l'aggiunta di un secondo Berserk, ma Jacopo non si fa trovare impreparato, risponde con due Deceiver Exarch che rallentano notevolmente la race di Gionata, e arrivato al 5° turno, coperto da Spellskite e doppia Mutagenic Growth.

    Jacopo Bartollini è quindi il 3° componente del team italiano che competerà ai mondiali di San Francisco!


     

  • Semifinali – Gionata Dal Farra vs. Mattia Montanari

    by Andrea "Pikappa" Panebianco
  • I due studiano le rispettive liste e Gionata scopre subito una cosa che non gli piace...
    "Ma tu giochi i Timely Reinforcements di main? Nooo....affrontami da uomo e levale"
    "Se tu levi le Goblin Guide"
    "Ok, ci sto!"
    Ma i judge non sono d'accordo e si parte.

    Game 1

    Terra Preordain per Mattia che ferma con Spell Pierce lo Shrine of Burning Rage di Gionata e risponde con doppio Squadron Hawk a Furnace Scamp. La race la guida quindi Caw Blade, contrariamente ai pronostici, e Gionata deve usare un Dismember per disfarsi di una Hero of Bladehold che poteva diventare molesta. Ma ormai il vantaggio dato dai falchetti è parecchio, il Celestial Colonnade si anima e insieme ai pennuti porta il piemontese a 5, e a nulla serve un Hero of Oxid Ridge per portare a casa la prima.



    Dal Farra 0-1 Montanari

    Game 2

    Gio parte sparato con Goblin Guide che però rivela Spellskite dal mazzo, il che mette la partita già abbastanza in salita; una seconda Guida prova a capitalizzare il vantaggio della partenza, ed un Grim Lavamancer dovrebbe essere sufficiente a riciclare le fecthlands che il piemontese sta mettendo nel cimitero in queste prime fasi di gioco. Searing Blaze scoppia lo Spellskite dopo che ha bloccato una delle due guide, ma la race viene interrotta da Timely Reinforcements, giunti al momento opportuno per parare e temporeggiare un turno perché arrivi Day of Judgement. C'è poco da fare però contro una Hero of Bladehold che si vede equipaggiare con Sword of War and Peace, specialmente con un singolo Lighning Bolt e terre in mano, il game finisce esattamente come il primo.



    Dal Farra 0-2 Montanari

    Game 3

    Mulligan per Gionata che vede la strada farsi sempre più ripida davanti: Grim Lavamancer di primo e passa, per poi nei turni successivi mettere Shrine of Burning Rage e Chandra's Phoenix, subito mangiata da Oblivion Ring, a cui Mattia fa seguire Ratchet Bomb, Spellskite e poi Squadron Hawk. La situazione sembrerebbe smuoversi quando su un Revoke Existence, Gionata fa Dismember sullo Spellskite e poi detona il santuario sul suo opponent, ma Mattia decide che è il momento di Timely Reinforcements e torna su di vite, bloccando con Flashfreeze una nuova evocazione di Grim Lavamancer. Gideon Jura decide che è il suo turno e scende in campo gettando il piemontese nello sconforto, e mentre il secondo Shrine si carica, la pescata di Lightning Bolt dà adito a nuove illusioni, frustrate però dal nuovo attacco del planeswalker. Troppo alto di vite il romano per continuare a sperare nel miracolo, Gionata gira la prima del suo mazzo e tende la mano: Mattia Montanari è il primo finalista di questo campionato nazionale!

    Dal Farra 0-3 Montanari


     

  • Finale Marcello Calvetto vs. Mattia Montanari

    by Andrea "Pikappa" Panebianco
  • Marcello vince il lancio del dado e inizia con Celestial Colonnade in doppia copia, mentre di là arriva di secondo uno Squadron Hawk, raggiunto dal suo gemellino sull'altro versante del board. Jace Beleren tenta di dare card advantage a Mattia, mentre i due falchi si pigliano a beccate e muoiono sul primo attacco, subito rimpiazzati da ambo le parti. Marcello uccide il secondo falco avversario con Dismember, terminando Jace col suo e con la Inkmoth Nexus calata il turno prima, e Mattia reagisce col terzo falco. Dopo un altro trade di volatili, l'ultimo del romano viene fermato da Mana Leak, mentre Marcello decide di aggredire tantissimo mettendo il quarto pennuto sul board per dare una sterzata alla race, fermando col Leak anche il Timely Reinforcement successivo, seguito da uno Spellskite che non trova opposizione alcuna.

    Mattia Montanari

    Scende un Jace Beleren dal lato piemontese, e lo Spellskite, ora armato di Sword of Feast of Famine, se la sente fortissimo e picchia per due danni per ben due turni di fila, mentre Marcello si preoccupa di più del Celestial Colonnade e lo abbatte con Tectonic Edge. Lo Spellskite di Mattia diventa consapevole della sua forza quando viene equipaggiato da una seconda spada uguale alla prima e fa a brandelli il povero gemello avversario con un nuovo poderoso attacco.

    La partita stalla per un po' sotto gli attacchi dello Spellskite furioso e dei chumpblock di Marcello che però alla fine commette un errore: gioca Gideon Jura tenendosi in mano la terra di turno e un doppio Spell Pierce lo manda a casa a giocare con gli Eldrazi. L'errore potrebbe essere decisivo ed una Hero of the Bladehold entra in gioco per mettere ulteriore pressione su Marcello. Dismember ne ferma il Celestial Colonnade, mentre tra l'Eroina e il Mirran Crusader c'è un trade, e lo Spellskite riparte indisturbato a picchiare. Ma i troppi Dismember costano cari a Mattia, che viene abbattuto dall'ennesimo Colonnato dopo una partita interminabile.

    Calvetto 1-0 Montanari

    Mattia scende a 5 iniziando e questa già non è una buona premessa, ma non succede nulla fino al turno 5, quando Marcello prova a forzare uno Squadron Hawk ed il turno dopo un Jace Beleren, ma un doppio Stoic Rebuttal li spedisce entrambi fuori dalla partita. Un secondo Falco però entra il turno dopo ancora, seguito dal terzo e da un doppio Mana Leak su quello di Mattia. Marcello cala Sword of Feast and Famine ed equippa il falco, bloccando il Dismember avversario con il terzo Leak in tre turni, ma Mattia reagisce ancora relegando la spada sotto Oblivion Ring, che torna dopo un Into the Roil che lo rimbalza assieme ad un altro che invece mangia un Falco. Quando però Marcello piazza la seconda spada, il game finisce.

    Calvetto 2-0 Montanari

    Primo drop tentato da Marcello al turno 3 con Jace Beleren fermato da Mana Leak, mentre invece passa lo Squadron Hawk di Mattia che prova a ribaltare questa finale. Secondo Jace che passa per il piemontese, ed un Dismember scoppia il falco, ma Mattia lo rimpiazza con una Hero of Bladehold che fa la stessa orrenda fine. Marcello piazza una Sword of Feast or Famine, mentre il secondo falcone di Mattia picchia Jace per un danno, e la sua Tectonic Edge rompe un Celestial Colonnade. Mattia prova a mettere spadone, ci riesce ed equippa falcone, e la Sword of War and Peace il turno dopo fa diventare il falco grosso quanto un Gundam: il doppio Dismember di prima aveva portato troppo basso Marcello che si vede costretto ad andare alla quarta.

    Calvetto 2-1 Montanari

    Nei primi cinque turni un doppio Squadron Hawk di Mattia viene neutralizzato da doppio Mana Leak, mentre Marcello appoggia Ratchet Bomb e si torna a un po' di turni di draw-go, finché un Jace Beleren non viene fermato da Deprive ed un Celestial Colonnade non picchia per 4 danni Mattia. Secondo falco per il romano e un Day of Judgment sbuca dall'altro lato, la counterwar scatenata è vinta da Marcello con Spell Pierce sul secondo Mana Leak e il board torna pulito.

    Marcello Calvetto

    Colonnato che si attiva da Marcello e Dismember che lo uccide, mentre il secondo viene tentato di bloccare da quello di Mattia che viene a sua volta Smembrato dalla spell phyrexiana del piemontese, counterata da Spell Pierce, così come la successiva che viene inchiodata da Stoic Rebuttal. Ma ormai il conto delle vite è molto basso per Mattia, la guerra di Colonnati e di Tectonic Edge è più meno pari ed allora la differenza la fanno i Falchi: Marcello li ha ancora tutti, li cala in stormo e va all-in. Non si materializza il Day of Judgment in cima al mazzo di Mattia che allunga la mano. Marcello Calvetto è il campione italiano 2011 di Magic!

    Calvetto 3-1 Montanari


     

  • Day Two Recap (in English)

    by Bruno Panara
  • After two long days of spell-slinging, Italy has a new national champion. Congratulations to our winner: Marcello Calvetto!

    Calvetto is a well-known player with numerous PT appearances, a top8 at GP: Lion, and a top4 at nationals two years ago under his belt. He played CawBlade in Standard, winning a mirror match in the final against a young player from Rome, Mattia Montanari. Joining them on the team is Jacopo Bartollini, who piloted his UR Splinter Twin deck to his first notable finish. The alternate is Gionata Dal Farra, one of the best Italian limited players of all time, who fought valiantly with his monored in the Standard portion of the tournament.

    Rounding up the top8 were Marco Santopadre (Valakut), Adriano Moscato (Valakut), Enrico Santinelli (UB) and Luca Cortesi (Tempered Steel), who had to start by winning a last-chance qualifier on Friday to get this far.

    The Top 8 decks reflect the numbers we have been seeing all weekend, and despite the two CawBlade decks reaching the finals, the format appears definitely more open than two months ago, with multiple viable options and more enjoyable games.

    The rounds leading up to the Top 8 left many disappointed, including top players Samuele Estratti, Marco Cammilluzzi and Alessandro Portaro, day 1 leaders Gabriele Montresor and Luca Gaviglio, Rookie of the Year 2010 Andrea Giarola and the only player to have participated in all 17 Italian Nationals: Yanez Busi, who all missed by very few points.

    These national championships have taught us the tricks of M12 draft and the hierarchies of the new Standard format. It has proved the skills of a new generation of players, maybe the start of the rise to fame of the next pro, and definitely that old-timers keep hanging on and still have a lot to teach.

    Come back to these pages to relive the experience of this amazing weekend while the players recover and once again take the road to the next Nationals.

    • Planeswalker Points
    • Facebook Twitter
    • Gatherer: The Magic Card Database
    • Forums: Connect with the Magic Community
    • Magic Locator