2008 Italy National Championship

  • Print

All'undicesimo tentativo William Cavaglieri riesce a laurearsi Campione Italiano di Magic the Gathering. Grazie al mazzo di sua concezione, un rosso nero con Torrent of Souls,è riuscito a vincere in finale sulle fate di Filippo Kratter per 3 a 1. Complimenti ad entrambi che assieme a Alvise Gorghetto e a Samuele Estratti rappresenteranno l'Italia ai campionati del mondo che si terranno a Memphis a fine anno. Grazie a tutti voi per averci pazientemente letto in questi frenetici giorni di coverage. Chiudiamo le trasmissioni porgendovi i nostri saluti. Grazie da Bruno, PK, Sergio e Vitello.




Quarterfinals   Semifinals   Finals   Champion
1 Armando Puoti   Samuele Estratti, 2-1        
8 Samuele Estratti   Filippo Kratter, 2-1
       
4 Filippo Kratter   Filippo Kratter, 2-1   William Cavaglieri, 3-1
5 Nicola Albarelli    
       
2 William Cavaglieri   William Cavaglieri, 2-0
7 Marco Cammilluzzi   William Cavaglieri, 2-0
       
3 Tommaso Chiodi   Alvise Gorghetto, 2-1
6 Alvise Gorghetto    

EVENT COVERAGE INFORMATION

  • Info: Top 8 Decklists
    by Event Coverage Staff
  • Final: (English) - Filippo Kratter vs. William Cavaglieri
    by Bruno Panara
  • Final: William Cavaglieri vs Filippo Kratter
    by Andrea 'Vitello' Vitali
  • Semifinals: (English) - Samuele Estratti vs. Filippo Kratter
    by Bruno Panara
  • Semifinals: Filippo Kratter vs. Samuele Estratti
    by Andrea 'Vitello' Vitali
  • Semifinali: Alvise Gorghetto vs. William Cavaglieri
    by Andrea “Pk” Panebianco
  • Quarti di Finale: Samuele Estratti vs. Armando Puoti
    by Andrea “Pk” Panebianco
  • Quarti di Finale: William Cavaglieri vs. Marco Cammilluzzi
    by Andrea ‘Vitello’ Vitali
  • Quarterfinals: (English) - William Cavaglieri vs. Marco Cammilluzzi
    by Bruno Panara
  • Quarti di Finale: Tommaso Chiodi vs Alvise Gorghetto
    by David Besso
  • Info: Top 8 Player Profiles
    by Sergio "Ondine" Nuzzo

  • Info: Day 2 Archive - Featued Matches, Drafting with Manuel Alvisi, and more!
    by Event Coverage Staff

  • Info: Day 1 Archive - Qualifiers, Featured Matches, Drafting and more!
    by Event Coverage Staff
  • Info: Day 1 Player List
    by Event Coverage Staff
  • Info: Fact Sheet
    by Event Coverage Staff
 1.   William Cavaglieri 3000 €
 2.   Filippo Kratter 2000 €
 3.   Alvise Gorghetto 1500 €
 4.   Samuele Estratti 1000 €
 5.   Armando Puoti 800 €
 6.   Tammaso Chiodi 650 €
 7.   Nicola Albarelli 550 €
 8.   Marco Cammilluzzi 500 €
Pairings Results Standings
Final
14
13
12
11
10
9
14
13
12
11
10
9
14
13
12
11
10
9
8
7
6
5
4
3
2
1
8
7
6
5
4
3
2
1
8
7
6
5
4
3
2
1



 
  • Sunday, 04:50 p.m.: Quarterfinals Tommaso Chiodi - Alvise Gorghetto
    by David Besso
  • Tommaso e Alvise sono entrambi al primo top8 ai Nazionali ma non tradiscono troppa emozione, nonostante si stiano per giocare la qualificazione ai Mondiali.

    Tommaso ha scelto Swan Combo, il mazzo che ha vinto i Nazionali Australiani; Alvise ha optato per un BG Elfi piuttosto classico.

    Chiodi non può sfoggiare i suoi occhiali rosa che l’hanno accompagnato per tutta la cavalcata verso i top8. Alvise vince il lancio di dado, un buon inizio in un matchup che è molto equilibrato.

    La sua mano è abbastanza incisiva, con una thoughtseize che può scombinare i piani del mazzo combo, che tiene anch’egli con una mano piuttosto buona.

    Alvise comincia con terra doppia BG e Boreal Druid, Tommaso vivid land. Al secondo un kitchen finks (non troppo incisivo nel matchup), mentre il secondo turno di Tommaso è molto più incisivo, con Ponder e Thoughtseize che leva la Thoughtseize altrui rivelando Profane Command, Chameleon Colossus e Nameless Inversion. Alvise non pesca la quarta terra ma un altro Kitchen finks. Al terzo turno un Seismic assault tocca tavola dalla parte del combo, mentre Alvise continua a non pescare il quarto mana e attacca con doppio Finks e Elfo, rimanendo open per Nameless Inversion. Tommaso usa Beseech the Queen per tutorare una terra dredgeante, ma passa senza il 4° mana. Sull’attacco Tommaso uccide un Finks scendendo a 4 vite, poi nel suo turno un telling time gli riempie la mano di terre. Il board vede un finks, un finks persistente e un boreal druid, 3 terre dalla parte di Alvise, mentre dall’altra 3 terre e un seismic assault. Il problema è sempre Profane command che potrebbe siglare la fine da un momento all’altro. Sull’attacco i due finks vengono rimossi da 2 terre, uno persiste e l’elfo porta a 3 le vite del Cigno. Alvise cala Urborg e passa con 4 mana open. Una terra nel prossimo turno significherebbe good game anche nel caso l’elfo venisse ucciso. Tommaso piuttosto scoraggiato dalla Nameless che gli impedisce di chiudere la combo non uccide l’elfo e un profane command da 3 lo manda all’altro mondo.

    Chiodi 0 – Gorghetto 1

    La sideata di Alvise: + 3 Mind Shatter + 2 Shriekmaw - 4 Kitchen Finks 1 Profane Command

    La sideata di Tommaso: + 1 Firespout + 3 Damnation - 4 Telling Time

    Game 2:

    Vivid blu e Treetop nei rispettivi primi turni, Tommaso al secondo rimischia con un Ponder e cala reflecting pool. Un 3/3 di Alvise che rivela un Llanowar Elves promette pressione, ma Tommaso cala Seismic assault e nel suo turno successivo fa 3x1 su Vanquisher, Llanowar e Boreal druid grazie al mono-firespout sideato dentro. Un Tarmogoyf 2/3 non è molto spaventoso, anzi viene tradeato con una Vendilion Clique che rivela 2x Shriekmaw, Vanquisher e Chameleon Colossus. Vengono lasciate in mano tutte. Tommaso picchia sul mazzo chiamando il Cigno, trova un Beseech the Queen esclamando “Quasi!”. Alvise rimane open per Nameless, Tommaso cala il Cigno tutorato e lo colpisce con una terra dredgeante. Nameless prova a rimuovere il 4/3 ma Tommaso ha un’altra terra dredgeante da sparare in risposta. Parte la combo e Gorghetto concede.

    Chiodi 1 – Gorghetto 1

    Game 3:

    Tommaso: “Come mai giochi Nameless e non Terror?”
    Gorghetto: “Perchè giocando Finks devo stappare le terre in qualche modo”
    Io: “Nameless o Terror, il Cigno non sta bene comunque!”

    Gorghetto esordisce con Llanowar Wastes e Thoughseize, che rivela 5 terre, un loto e un Cigno, rimuovendo Loto. Una terra Vivida per Chiodi che non sembra nella forma migliore. Alvise gioca un Tarmogoyf 2/3 lontano dall’essere preoccupante, ma Chiodi necessita assolutamente di benzina. Un Ponder aiuta tantissimo in quanto fornisce un Loto che viene sospeso. Nel suo turno Alvise propone un altro Thoughtseize che si prende cura del Cigno. Chiodi grazie a un Beseech the Queen tutora Seismic Assault. Le vite di Chiodi scendono inesorabilmente e rimane solo una pescata per trovare il Cigno. Risolve il Loto per un totale di 6 mana (con 3 terre in mano oltre a un inutile altro loto), pesca Vendilion Clique che può trovare la carta della vittoria. Qui Chiodi commette un errore perchè spacca il loto invece di tappare le terre. Mette in fondo il Loto e pesca un’altra terra. A questo punto sull’attacco rimane a 1 e pesca Ponder, ma non ha il mana necessario a calare il cigno che vede tra le 3. Se non avesse spaccato il loto sarebbe riuscito a uscire da una situazione piuttosto disperata, comunque può succedere specialmente ai più alti livelli della competizione. Complimenti a lui e al suo meritato top8 ai Nazionali! Ma soprattutto complimenti a Gorghetto che con questa vittoria entra a far parte del Team Italiano per i Mondiali 2008!



     
  • Sunday, 4.57 pm : Quarterfinals (English) - William Cavaglieri vs. Marco Cammilluzzi
    by Bruno Panara
  • Welcome to the coverage of the 2008 Italian Nationals Quarterfinal between William Cavaglieri and Marco Cammilluzzi. William is an old time player, has been to more than ten Pro Tours and was in the top8 of GP Milano ‘99. He took a break from Magic for a couple of years, and has been quite active on Magic Online since he came back. All his work has payed off: William was in the top32 of three GPs last year, and in the top16 of this year’s GP Brussels.

    Marco has been a mainstay of the Italian PTQ scene, collecting over 40 top8s in almost 3 years. Recently he’s had better luck and was in the top4 of GP Florence 2007. He has been qualified to every Pro Tour (including Worlds) since Kobe two years ago.

    This is the first time either player is in the top8 of Nationals, but William was in the top16 last year and Marco had the same result the year before that.

    The matchup is a mirror between a version of the black/red token deck upgraded by William himself, called “Torrent”. The deck put three players in the top8 of the tournament, its creator, his opponent and William’s townsman Nicola Albarelli. It is based on the deck made famous by Stuart Wright at PT Hollywood, the main addition being Torrent of Souls in place of Furystoke Giant.

    As the players are playing 60 identical maindeck cards they decided to follow the example of Kai Budde and Patrick Mello, who were in a similar situation in game 3 of the GP Lisbon 2002 final, and decided to play all games starting with a mulligan to zero cards!

    Game 1

    Marco wins the die roll and chooses to draw. This leaves William with only one possible move: “Go.”
    William has a good draw, starting with three lands, Shadow Guildmage, Thoughtseize and Bitteblossom. Marco is not as lucky, his opponent’s discard spell reveals three Torrent of Souls and Marsh Flitter. After a couple of turns Mogg War Marshall tries to stem the bleeding on Cammilluzzi’s side, but William can play one of his own, kill a blocker, attack his opponent down to 7 and play Nantuko Husk. Unsurprisingly Marco concedes and the two opponents start talking strategy with each other, “What do you board out when you start without a hand?”.

    Game 2

    Marco chooses to draw again, “Keep!”. Graven Cairns, Graven Cairns are Cammilluzzi’s first two draws, but after that he only draws spells that he can’t even cast. William’s draws are good once again: Mountain, Graven Cairns, Mogg War Marshal, Shadow Guildmage and Sulfurous Springs. Marco is still short on colored-mana-producing lands, and when Cavaglieri draws Fulminator Mage the crowd starts laughing. When on the following turn William plays Nantuko Husk Marco is overwhelmed and chooses to concede.

    Surrounded by the applause of the spectators William Cavaglieri is the first Semifinalist of this tournament.



     
  • Sunday, 5:00 PM: Quarterfinals William Cavaglieri vs Marco Cammilluzzi
    by Andrea ‘Vitello’ Vitali
  • Antefatto: Kai Budde e Patrick Mello, due leggende viventi del mondo di Magic, nella terza e decisiva partita del Gran Prix di Extended di Lisbona 2002, giocavano lo stesso mazzo, 75 carte uguali. I due ragazzi dopo aver dominato il torneo ed essere sull’1 a 1 in finale hanno voluto ideare un modo alternativo per decretare il vincitore. Decisero di giocare per lo spettacolo, scegliendo di partire entrambi con 0 carte.

    Oggi: William Cavaglieri e Marco Cammilluzzi, giocatori italiani, ben noti anche all’estero, si incontrano per accedere ai campionati del Mondo di Memphis, che si terranno a Dicembre di questo anno, ma soprattutto per continuare la corsa verso il titolo di Campione Italiano di Magic The Gathering 2008. Stesso mazzo, carta per carte, side compresa. Come i loro illustri predecessori i due optano per partire a zero carte, ma dalla prima gara.

    Marco vince il sorteggio di dado e decide di far partire William, che con aria divertita dice all’avversario un sardonico “Passo!”. Marco – fortunato – pesca e passa. William parte con un Graven Cairns e una Sulforous Spring e uno Shadow guildmage. Marco continua a non pescare e tanto per gradire subisce anche un Thoughtseize, che gli leva un Nantuko Husk.

    La fine della partita è nell’aria, quando William cala un Bitterblossom. Marco al decimo turno pesca la seconda Montagna , utile per calare un Mogg War Marshall. Ma è ovviamente troppo tardi per recuperare una partita “molto particolare” segnata dalla mancanza di lande di Marco, che è riuscito a pescare solo Torrent of Souls (ben 3).

    Marco: “Tengo”
    William “Ci Penso”
    Ancora un divertente scambio di battute tra i due all’inizio del secondo game.
    Doppio Graven Carins per Marco. Montagna, Cairn, Mogg War Marshall per William, che poi infierisce con uno Shadow Guildmage ed un Fulminator Mage. Dalla folla parte l’applauso. William, sportivamente, decide di lasciare in “vita” la landa i Marco, che continua a non pescare nulla di giocabile. William, in segno di vergogna, si tappa gli occhi, e gira sul tavolo la carta che ha appena pescato... Nantuko Husk. Marco sorride, lascia cadere le carte sul tavolo e stringe la mano di William che approda alla semifinale.

    Due partite veloci, che però riescono ad evidenziare come Magic, anche a livelli estremamente competitivi, come i campionati nazionali, riesca ancora e comunque ad essere un gioco dove l’importante è divertirsi, più che vincere.

    Willliam Cavaglieri 2 – Marco Cammilluzzi 0



     
  • Sunday 5.00 PM: Quarti di Finale - Samuele Estratti vs. Armando Puoti
    by Andrea “Pk” Panebianco
  • In questo quarto di finale si trovano di fronte Samuele Estratti di Pistoia, qualificatosi per Top100 composite, che può vantre un Day 2 al Gp Stoccarda, un Top8 ai regionali toscani, ed diversi top8 a PTQ. Ill suo avversario è Armando Puoti, di Pescara, 3 volte campione pescarese, due volte top8 ai regionali abruzzesi e Top8 all'ultimo PTQ Frosinone Extended.

    Parte Samuele che al secondo turno oppone un Wall of Roots al Magus of the Scroll ed al Blood Knight di Armando in un match che si preannuncia essere relativamente rapido, in un modo o nell'altro. Un secondo muro stronca sul nascere le velleità di beatdown del pescarese che gioca una terza creatura, un Mogg Fanatic, e si vede recapitare un terzo Wall of Roots, che lo costringe di fatto a tentare di portarsi avanti a suon di spari. Nel quarto End of Turn di Samuele, un Incinerate ed un doppio Shock intaccano finalmente i punti vita avversari...

    Armando "Fine del tuo turno, Incinerate"
    Samuele "Ok, 17"
    Armando "Shock"
    Samuele "Sono shockato..."
    Armando "Altro Shock"
    Samuele "Sono molto Shockato..."

    ...ma la risposta è grossa e pesante: un Cloudtresher fa la sua insolente entrata in gioco ed inizia a far volare schiaffoni, non prima che una Sulfurous Blast abbia pulito il board dalla parte del pescarese all'inizio della combat phase: il Magus e il Mogg terminano due muri avversari ma nessuno può opporsi al gommone verde del pistoiese. Partita in netta salita per Armando, che cerca di rientrare in race con un Ashenmoor Gouger, mentre Samuele guadagna carte ed un volante con un Mulldrifter, prontamente immolato sul 4/4: di fronte ad un 7/7 che ti picchia però serve ben altra risposta di una terra, e dopo una pescata fiacca, Armando ammucchia con una smorfia.

    Estratti 1-0 Puoti

    Parte Armando che vede la prima creatura al turno 3, ma l'Ashenmoor Gouger viene neutralizzato da Rune Snag, piuttosto fastidioso però è il Magus of the Moon del turno successivo che riesce ad entrare prima di essere spazzato via da Firespout e poi vittima di un Extirpate quando credeva di essere al sicuro nel cimitero del suo proprietario. Ma ha ancora frecce al suo arco il pescarese ed un Demigod of Revenge entra in scena ruggendo di rabbia e cominciando a macinare danni, con Samuele fermo al palo: cinque terre e nessuna contromisura in mano, cosa che gli fa castare Mistical Teachings ed andare a prendere il Cloudresher della vita. Ma sono 6 i punti vita del toscano che deve stare attentissimo a come gioca: un secondo Demigod prova ad entrare ma un Cryptic Command se ne prende cura e tappa il 5/4 già in gioco per evitare un attacco deleterio. Parte di nuovo all'offesa il Demigod e il Cloudtresher arriva a giocare con lui, abbattendolo ma spedendo a 4 il suo proprietario adesso sotto la minaccia di Stigma Lasher e Blood Knight; al momento dell'attacco parte il flashback del Mistical Teachings e Intervention Pact inibisce il Lasher all'attacco, dando due punti vita a Samuele che continua ad essere attaccato alla vita come un lichene. Arriva un Wall of Roots a dare un po' di respiro, ma un Manabarbs rischia di mettere la parola fine al game...un Rune Snag viene pagato e l'incantesimo entra in gioco: la situazione è critica e la successiva pescata di Armando un secondo Stigma Lasher...troppo per Samuele che attaccato da uno dei due ed un Ghitu Encampment ammucchia: si va alla terza.

    Estratti 1-1 Puoti

    Mulligan per Armando che tiene una mano subottimale e non riesce a mettere pressione, non giocando bestiole nei primi tre turni, ma "accontendandosi" di sparare un Flame Javelin non appena Samuele si tappa out, replicando un paio di turni dopo: che sia questo il suo game plan per questa partita? Le creature latitano, e al turno 6 Samuele casta Primal Command per prendere Oona, Queen of the Fae e guadagnare 7 grassissimi punti vita, stabilizzandosi a 15 PV dopo che il terzo Javelin gli viene recapitato direttamente addosso ed un Manabarbs minaccia di attentare alla sua salute. Oona arriva e attacca indisturbata mentre Kitchen Finks scende a rintuzzare gli attacchi dell'Ashenmoor Gouger di Armando. Oona ed il Fink attaccano di nuovo, e c'è l'ultima chiamata per uno sparo: niente da fare per il pescarese che rivela un inutile Magus of the Moon e tende la mano al suo avversario: Samuele Estratti e il suo Manaramp accedono alle semifinali.

    Estratti 2-1 Puoti



     
  • Sunday 6.10 PM: Semifinali - Alvise Gorghetto vs. William Cavaglieri
    by Andrea “Pk” Panebianco
  • Alvise Gorghetto da quel di Mestre (VE) affronta il veterano William Cavaglieri da Brescia. È la sfida tra un GB Elfi e un RB Token, due mazzi molto aggressivi, anche se le opinioni convergono verso un vantaggio di RB in questo Matchup.



    Parte Alvise ma il suo Wren’s Run Vanquisher di secondo viene fatto fuori dall’apparizione di Shriekmaw, che lascia via libera alle creaturine del bresciano, tedesco di adozione, e quando Bitterblossom entra in gioco si fa decisamente in salita per il mestrino che si inchioda a due terre e deve fronteggiare diverse minacce. Un Mogg Fanatico collbora con lo Shadow Guildmage per far fuori un secondo Vanquisher, prontamente rimpiazzato dal terzo e seguito dal quarto!

    PK “Poker servito!”
    Will “Credo sarebbe più felice di avere le terre...”

    Un Marsh Flitter si unisce alla festa e ben presto Willy soverchia di creature Alvise, che non si dà per vinto e continua ad attaccare imperterrito, sapendo bene che temporeggiare significherebbe rinunciare in partenza a poter vincere. Un Tarmogoyf viene a dare man forte al mestrino, ma viene spazzato via perché troppo “magro” dalla fatina avversaria. Il match è ampiamente compromesso ormai, arriva un Treetop Village ma col successivo attacco Will porta a 1 l’opponent. Non c’è molto da fare nemmeno con la quarta terra che arriva, Alvise ammucchia e si passa alla seconda.

    Gorghetto 0-1 Cavaglieri

    Parte Alvise con Treetop Village e poi Llanowar Elves, mentre Will ribatte con Bitterblossom. Di terzo turno però arriva Garruk Wildspeaker che il bresciano comenta con un “non fa piacere quel tizio, e di terzo ancora meno...”. Arriva un Nantuko Husk dalla sua parte mentre Alvise sembra indeciso prima di giocare Wren’s Run Vanquisher pagandolo 5 mana e poi facendo partire un Thoughtseize che si porta via uno Shriekmaw; parrebbe in salita il match per Willy, che ha la mano carica di terre e poco altro...dopo aver studiato il da farsi manda l’Husk a trovare il planeswalker, e ad aprire la porta di casa trova e si porta via l’elfa con deathtouch: dopo la combat, c’è una nuova evocazione di Husk e la palla passa al mestrino. Dopo un po’ di tentennamenti, Alvise sacrifica il suo viandante facendo overrun e spedendo elfo e due Mutavault a picchiare Willy che scende a 5. Altro giro ed altro Garruk calato e per Will comincia a farsi buio quando un Tarmogoyf si unisce alle danze. Il Bitterblossom chiede un tributo di punti vita che può diventare pericoloso, ma c’è l’asso nella manica: un Torrent of Souls fa capolino e 4 token tra goblin e fatine coalizzate con lo Shriekmaw che torna dal cimitero infilano i 17 danni precisi che separavano il bresciano dalla finale: dopo aver ricontato il tutto, Alvise tende la mano.

    Gorghetto 0-2 Cavaglieri



     
  • Sunday, 6:05 PM: Semifinals Filippo Kratter - Samuele Estratti
    by Andrea 'Vitello' Vitali
  • La corsa verso i mondiali è terminate. Filippo Kratter e Samuele Estratti rappresenteranno l'Italia ai prossimi campionati del mondo. Ora questa sfida serve per decretare chi dei due potrà accedere alla finale e lottare per conquistare il titolo di Campione Italiano di Magic The Gathering 2008.

    Sarà Filippo a prevalere e portato in trionfo dalle sue fate, o Samuele col suo mazzo simil "Quick & Toast" (lui stesso ha detto che è un ibrido di questa tipologia - secondo me è un Coalition Control n.d.r.) riuscirà a battere il mazzo più forte del formato?

    Samuele decide di partire, ma prima deve attendere che Filippo mullighi. Il set di 6 carte è accetabile e la partità inizia. Filippo sospende in Ancestral Vision e poi prova un Bitterblossom, che viene neutralizzato da un Rune Snag. Dopo un Wall of Roots calato dall'avversario e dopo aver sospeso un secondo Ancestral Vision, Filippo tenta di risolvere il primo lanciato ad inizio gara, ma il suo tentativo di pescare viene neutralizzato da un Cryptic Command. Samuele continua a calare lande su lande fino a raggiungere il numero necessario per attivare una Urza's Factory. Quando Kratter tenta di risolvere il secondo Ancestral, Samuele prova, come prima, un Cryptic Command, che viene neutralizzato da un altro comando. Oona, Queen of the Fae entra in gioco. Con l'avversario tutto tappato per pescare. Samuele mette in gioco la regina delle fate, che minaccia di chiudere rapidamente il game. E infatti Filippo dopo essersi preso una pausa commenta "E' quasi un disastro", ma prova comunque a rimbalzare la fatona con un Cryptic Command. Ci riesce ma Samuele nomina blu, macinando un Rune Snag e mettendo in gioco una pedina 1/1. Il turno successivo Oona torna in gioco. Kratter tenta di spedirla nel cimitero con un Rune Snag. Samuele dice no con un altro Rune Snag. Nell'upkeep successivo Filippo prova una Mistblind Clique e con il champion sullo stack, lancia uno Spellslutter Sprite. Samuele gli nega questa possibilità mettendo in gioco un Bogardan Hellkite e uccidendo lo spiritelo. Filippo decide di concedere.

    Kratter 0 - Estratti 1

    Side

    Kratter
    + 4 Thoughtsieze +3 Damnation
    -2 Terror,-2 Slaughter Pact -3 Murderous Redcap

    Estratti
    +1 Krosan Grip +2 Festercreep + 2 Mind Shatter
    -1 Bogardan Hellkite -2 Shirekmaw - 1 Puncture Bolt -1 Wall of Roots

    Ancora una volta Filippo deve prendere un mulligan, ma tiene le seconde 6. che risultano ottime quando scende un Bitterblossom di secondo turno. Samuele intanto rafforza la sua mana base con un Coalition Relic ed elimina con uno Slaughter Pact un Scion of Oona, lanciato a fine turno dall'avversario. Poi prova un Mulldrifter, evocato, che entra senza problemi. Nonostante abbia due terre stappare Filippo prova un secondo Scion of Oona, a fine turno, che questa volta rimane in gioco, procurando grande dolore a Samuele, che deve sbrigarsi a trovare un'altra soluzione, quando un Thoughtseize lo priva di un Cloudtresher, anche se in realtà nella sua mano c'è anche un Siege Gang Commander. Che puntualmente entra in gioco il turno successivo, senza però che possa essere usato, perché Filippo con un Rune Snag, costringe Samuele a lanciare il suo Rune Snag, che lo lascia tutto tappato. A 1 punto vita, Estratti, prova un Mulldrifter, ma le due carte pescate non riservano la tanto attesa soluzione.

    Kratter 1 - Estratti 1

    Side

    Kratter
    Nessun cambio

    Estratti
    -1 Mind Shatter, + 1 Firespout

    Filippo non vuole proprio iniziare con 7 carte, ed ancora una volta scende a 6. Questa volta però parte con un Thoughtseize che toglie un Makeshift Mannequin (su Rune Snag, Mulldrifter, Festercreep).Un secondo Thoughtseize di Filippo rivela la bravura di Samuele a pescare. Nei due turni in cui non c'è stata azione dall'ultimo scartante ha pescato un Cloudtresher e un secondo Makeshift Mannequin, che come il precedente termina nel cimitero. A fine turno uno Spellslutter Sprite fa l'ingresso infliggendo i primi danni assieme ad un Mutavault. Quando Samuele si tappa per mettere un counterino su una Dreadship Reef, Filippo ne approfitta per far entrare in gioco una Mistbind Clique. Anche se non tutti i mali vengono per nuocere. Infatti Estratti può aprofittare dell'occasione per lanciare un Mulldrifter e pescare due carte. Poi si torna in draw go mode. Con il drifter che si immola sulla clique. Samuele gioca un Mystical Teaching a fine turno andando a prendere uno Slaughter Pact, per la banda di fate. Si scatena una breve guerra di counter, che termina con la vittoria di Samuele e la morte del mostrone 4/4.Filippo non ci sta e vuole ispezionare la mano dell'avversario con un terzo Thoughtseize, che questa volta però fallisce per un Cryptic Command. Samuele continua subire 1 danno a turno e a caricare le sue storage land, e a neutralizzare le magie di Filippo con un altro Crypting Command (questa volta un Bitterblossom). A 7 punti vita Samuele si stufa, e lancia Cloudtresher Festercreep e countera un terror, finendo a zero carte. Filippo ringrazia, pulisce tutto con una Damnation e infligge due danni con un Mutavault, portando l'avversaio a 3. Samuele non si scoraggia, fa flashback di Mystical Teaching su Makeshift Mannequin, che lanciato su Mulldrifter, gli fa pescare due carte, una delle quali è Wall of Roots. Ma se il pericolo in terrà è arrestato, ora la questione is sposta in aria, con Filippo che gioca Bitterblossom e Scioon of Oona, e poi dal top del mazzo un secondo Bitterblossom. Samuele ha solo un turno per salvarsi da una morte certa, ma dopo aver spizzato la carta (perdonato il termine pokeristico n.d.r.), stende la mano segnalando chiaramente a Filippo che lui è il finalista.

    Filippo Kratter 2 - Samuele Estratti 1



     
  • Sunday, 6:09 pm : Semifinals (English) - Samuele Estratti vs. Filippo Kratter
    by Bruno Panara
  • The semifinal opposes players new to the top8 spotlights. Samuele Estratti is from Pistoia, his greatest Magic accomplishments are a PTQ top8 and a day2 appearance at GP Stuggart. Filippo Kratter comes from the small mountain town of Sappada and is a professional snowboarder. He has been playing Magic seriously for a bit more than an year, but already has almost 10 PTQ top8s under his belt. He also qualified for PT Hollywood through the last chance qualifier and ended up playing on the second day.

    Just like in Hollywood, today Filippo is playing Faeries. His list is quite weird, many people have asked him why he was playing 61 cards in his maindeck and 3 Islands in his sideboard. The answer is simple, he was given the deck and the decklist at the last minute just before day one, and as the judge came to collect it he realised that he was playing not only too many cards, but also way too many lands. His immediate impulse was to swap 3 sideboard Murderous Redcaps for the 3 excess Islands in his maindeck. The impulse turned out to be a good one, as Filippo is now 5-1-2 in standard.

    Samuele is piloting the "Ramp Toast" deck, a hybrid between the Mana Ramp deck and the Quick'n'Toast concoction that entered the metagame at PT Hollywood.

    Game 1

    Samuele wins the die roll and chooses to keep his hand, his opponent spends quite a long time thinking, and he finally decides that his seven on the draw aren't good enough. His six were good though, allowing him to play an Ancestral Visions off Underground River after his opponent played Vivid Creek. Turn two Bitterblossom is met by Rune Snag, and after Estratti starts ramping his mana with Wall of Roots, Filippo suspends another Visions.
    When the time comes for Kratter to remove the last suspend counter from his powerful sorcery his opponent chooses to play a Cryptic Command to stop it. Same thing happens a few turns later when the other Ancestral Visions resolves, but this time the faeries player has a Cryptic Command of his own, and draws a total of 5 cards during the turn.

    Seeing his opponent tapped out, Samuele plays Oona, Queen of the Fae, leaving two mana up. Filippo is feeling quite unhappy, the queen of his own tribe threatens to be enough to end the game. He decides to use a Cryptic Command to bounce Oona, with a Rune Snag to counter it on its way back. The foil to this plan was the Coldsnap counter Estratti was holding, which allowed the Legendary Faerie to resolve.

    The game was now looking grim for Filippo, he needed to act quickly. At the end of his opponent's turn he tried playing Mistbind Clique and a Spellstutter Sprite to Champion, but when Samuele taps 8 to play his last card in hand, Bogardan Hellkite, he can only concede.

    Samuele Estratti 1 - Filippo Kratter 0

    Faeries boards in Damnations and Thoughtseizes, while Samuele adds Mind Shatters, Festercreeps and Krosan Grip.

    Game 2

    Filippo once again goes for a flight to Paris, hoping to find better luck in his six cards. He is satisfied with his six, but especially on turn two, when he draws and casts a Bitterblossom. Samuele is on the back foot already and goes for a Coalition Relic. When Filippo goes for an end of turn Scion of Oona, his opponent has a Slaughter Pact, which is payed on the following turn. Filippo's Faerie army keeps growing, and its members also get larger after a Scion lands into play a couple of turns later.
    An evoked Mulldrifter digs for answers, and finds interesting cards. When Kratter plays Thoughtseize he has to choose between Mind Shatter, Siege-Gang Commander, Cloudthresher, Rune Snag, Vivid Creek and Oona, Queen of the Fae. He decides to remove the elemental and attacks his opponent down to 9. The goblin token-producer is met by a double Rune Snag, and after falling down to one Samuele tries for a desperation Mulldrifter. His draws are not enough to survive and the match goes to game 3.

    Samuele Estratti 1 - Filippo Kratter 1

    Estratti chooses to board in Firespout for the last game.

    Game 3

    Once again Samuele keeps his seven cards, and Filippo goes down to six. The first play of the multicolor deck is a Vivid Creek, but the Faeries have more action with a Thoughtseize off of a River of Tears. Samuele's hand is full of good cards: Mulldrifter, Rune Snag, Makeshift Mannequin, Festercreep, Grove of the Burnwillows and Urza's Factory. Filippo decides to remove the black instant, and a couple of turns later he goes for another peek at his opponent's hand. The two new cards were a Cloudthresher and another Mannequin. The choice is once again the black card.

    Estratti draws a Dreadship Reef to ramp up his mana, and plays it together with his Festercreep. In the meantime Kratter is attacking with a Spellstutter Sprite, and when his opponent taps out to put a counter on his storage land, he upgrades his attacker to a Mistblind Clique. Samuele casts Mystical Teachings to find an answer and ends up with a Slaughter Pact in his hand. A few turns later a counterwar on the pact ensues, involving Scion of Oona, Festercreep abilities, dead Scions, a Spellstutter Sprite and finally a Rune Snag, that allows the black removal spell to resove.

    Filippo is stumbling on mana, while his opponent is almost flooding. Another Thoughtseize is countered by a Cryptic Command. Same fate for a Bitterblossom a couple of turns later, but nibbling from the Spellstutter brought Samuele to 7. It is finally time for Cloudthresher to come into play, Terror attempts to remove it but is countered, and Samuele empties his hand playing Festercreep.

    Filippo has the situation under control though, Damnation sweeps the board and Mutavault brings his opponent to 3. Mystical Teachings is flashbacked, and Makeshift Mannequin returns Mulldrifter, one of the cards Samuele draws is Wall of Roots, that comes into play immediately to stop any Mutavault Shenanigans. But Kratter's draws were better, Bitterblossom comes into play off the top of the deck, together with the Scion of Oona that he had in his hand. Samuele's draw is a land, and he is once again outclassed by Filippo, who draws another Faerie enchantment.

    The Ramp Toast deck delivers two more lands to its controller and Filippo Kratter will play to be National Champion after winning a very tight match.

    Samuele Estratti 1 - Filippo Kratter 2

     
  • Sunday, 7:30 PM: Final William Cavaglieri - Filippo Kratter
    by Andrea 'Vitello' Vitali
  • Ci siamo. L'ultimo atto del campionato italiano 2008 di Magic sta per andare inscena. A contendersi il titolo di campione sono il bresciano, trapiantato a Francoforte, William Cavaglieri e lo snowboarder professionista di Sappada Filippo Kratter. Sono felice e sorridenti i due prima dell'inizio, e tra le varie battute esce un interessante "Comunque vada sarà un successo". Noi tutti lo speriamo in questa avvincente finale al meglio delle 5 partite.

    William parte per primo ed esordisce con un Thoughtseize, che priva Filippo di un Murderous Redcap.. Ad inframezzare la scelta di William una telefonata sul cellulare di Filippo.... "Luca sono in finale con William, ci sentiamo dopo." E William prende il telefono dicendo a Luca "Luca puoi chiamare dopo che siamo impegnati?". Alle risate del pubblico segue un Mogg Fanatic del bresciano che poi si vede counterare un Nantuko Husk da un Rune Snag. Ad arricchire le fila degli attaccanti di William ci pensa un Marsh Filter. Filippo prova una difesa lanciando un secondo Redcap. William si preoccupa poco e continua ad attaccare con i suoi token, calando un secondo ed un terzo Marsh Filter. I token sul board iniziano ad essere veramente troppi ed il redcap da solo non può fare altro che guardare goblin e fatine sciamare nelle difese di Filippo, che pesca e concede non avendo soluzione alle armate di pupazzetti di Willy.

    William Cavaglieri 1 - Filippo Kratter 0

    Side

    Cavaglieri
    +2 Terror +2 Sudden Death
    -2Mogg War Marshall - 2 Shriekmaw

    Kratter
    +4 Thoughtseize +3 Damantion
    -2 Scioon of Oona -3 Terror

    Ancora un altro mulligan per Filippo... e siamo a 4 nelle ultime 5 partite. Si parte con un Ancestral Vision da una parte, seguito da un Bitterblossom a cui Willy risponde con uno Shadow Guildmage, che provvede a terminare le fatine prodotte dall'incantesimo. Quando Willy prova un Magus of the Moon, Filippo non si perde d'animo e attivando un Mutavault countera il mago con uno Spellslutter Sprite. Successivamente con un Crypting Command countera una MArsh Filter e poi risolve l'Ancestral Vision., sospendendone subito altri due. La situazione per William comincia ad essere delicata, quando anche un secondo Magus viene counterato da uno Spellslutter Sprite. Nelle battute successive il bresciano riesce a far passare un Bitterblossom, ma perde un'altra Marsh Filter a causa di un Thoughtsieze. L'armata volante di Filippo è troppo vasta per Willy, che dice "fammi vedere un counter e concedo". Filippo mostra un Rune Snag, e William mantiene la parola iniziando a mischiare per la terza partita.

    William Cavaglieri 1 - Filippo Kratter 1

    Dopo aver pensato a lungo, e aver mostrato le carte all'avversario dicendo "Tu che avresti fatto", Filippo per l'ennesima volta in questa final eight prende un mulligan. E la prima giocata di Willy un Thoughtsieze, non lo aiuta, perché lo priva di un Bitterblossom (su uno Spellslutter Sprite, un Rune Snag e un Murderous Redcap. Il turno successivo vede il bresciano insistere con un secondo Thoughtsieze, che toglie un Rune Snag. Filippo rimane inchiodato a due terre e deve subire prima un Magus of the Moon e poi due Marsh Filter. La situazione sembra essere compromessa, servono terre per la Damnation che riequilibrerebbe il board La terza arriva, ma la quarta non si manifesta..

    William Cavaglieri 2 - Filippo Kratter 1

    Match ball per Willy. Nemmeno a dirlo Filippo prende ancora una volta un mulligan, che però gli riserva una buona apertuta. Con un Thoughtsieze toglie un Magus of the Moon (su Torrent of Soul, Marsh Filter, e Shadow Guildmage). Willy dimostra la sua "bravura" topdeckando Bitterblossom, che viene neutralizzato da un Rune Snag. Ma Filippo non può nulla quando il suo avversario pesca un secondo Bitterblossom, che entra in gioco. La situazione si fa ancora piu' pesante quando entra in gioco una Marsh Filter. Kratter cerca di guadagnare tempo, tappando tutte le creature dell'avversario con un Cryptic Command (e pescando una carta). Una "soluzione" che gli permette di guadagnare tempo è una Mistbind Clique (campionado un Mutavaul), e poi un Murderous Redcap che uccide il guildmage. William però vede il traguardo. Con un Terror si libera della Mistbind Clique, e libera la strada per tutte le sue volanti. Ora la partita ruota sulla risoluzione dell'Ancestral Vision. Finalmente arriva la Damnation, ma Filippo è troppo basso di vite. Willy pesca, cala terra, lancia Torrent of Soul sul Mogg Fanatic e porta a casa il titolo di Campione Italiano di Magic 2008.

    William Cavaglieri 3- Filippo Kratter 1

     
  • Sunday, 7.34 pm : Final (English) - Filippo Kratter vs. William Cavaglieri
    by Bruno Panara
  • The last match of the 2008 Italian National Championships opposes two Italian players in great shape this year: Filippo Kratter from Sappada and William Cavaglieri from Brescia. Not only they are arguably the most talented players in the top8, but William is one of the most experienced in the room, this is his 11th National Championship!

    The two players will play a final out of 5 games, with William with BR "Torrent" and Filippo with Faeries. The BR deck stormed the tournament, placing three players into the top8, it was designed by William who put a lot of work into testing and tuning it. Filippo's Faeries was meant to be a normal version, but last-minute problems led him to play with maindeck Redcaps, 61 cards and 3 Islands in the sideboard.

    Game 1

    William wins the die roll and leads with Thoughseize, revealing his opponent's grip: 2 Murderous Redcap, Spellstutter Sprite, Slaughter Pact, Island, Underground River, Secluded Glen. The goblin assassin goes to the graveyard. The first creature to come into play is a Mogg Fanatic for William, who also attempts a Nantuko Husk on turn three which is met by Rune Snag.

    Marsh Flitter is luckier, and resolves on turn four. The second Redcap kills the Fanatic, and allows another Marsh Flitter to come into play. The faerie deck was being dominated in the skies, and when the third Flitter comes into play unopposed Filippo scoops.

    Filippo Kratter 0 - William Cavaglieri 1

    Faeries boards 3 Damnations and 4 Thoughsiezes for 4 Scions and 3 Terrors, while BR brings in Terror and Sudden Death removing 2 Mogg War Marshalls and 2 Shriekmaws.

    Game 2

    After mulliganing to six, Filippo has the perfect Faerie draw: turn one suspend Ancestral Visions, turn two Bitterblossom. Cavaglieri can only muster a Shadow Guildmage, but when he tries Magus of the Moon on turn three Filippo is ready, playing Spellstutter Sprite after activating his Mutavault. Marsh Flitter is countered by Rune Snag, and another Magus is declined permission to enter play by a Cryptic Command. This left William an opening for resolving Bitterblossom, but it was too late. Filippo plays Pendelhaven to gain the advantage in the faerie token war, and after Thoughtseizing away another Flitter it only takes two attacks for Filippo to win the second game.

    Filippo Kratter 1 - William Cavaglieri 1

    Game 3

    Mulligan to six for Filippo AGAIN, and when he is targeted by a Thoughtseize on turn one he has to discard a Bitterblossom. His hand is now Island, Underground River, Rune Snag, Murderous Redcap and Spellstutter Sprite. Another Thoughtesize reveals Filippo's draw of a second Murderous Redcap, discarding Rune Snag. Filippo doesn't draw a third land and is forced to play a Spellstutter Sprite to have a blocker in response to William's Magus of the Moon. Still no third land for the Faeries deck, and William hits hard casting double Marsh Flitter. Filippo draws all the solutions: Damnations, Cryptic Commands, but not the lands to play them. It only takes two turns for the Flitters to kill the Faerie deck.

    Filippo Kratter 1 - William Cavaglieri 2

    Game 4

    Unsurprisingly Filippo isn't happy with his seven, and mulligans for the sixth time in the last seven games. His second hand is good, and this time its him leading with a turn one Thoughseize. He discards Magus of the Moon from an almost perfect hand including Shadow Guildmage, Torrent of Souls, Marsh Flitter and three lands. The card that was keeping William from the god draw is Bitterblossom, and he is visibly happy when he draws and plays the enchantment on turn two.

    His opponent is calm though, and counters it with Rune Snag. The faeries player can't show the same calmness on the following turn when William rips another Bitterblossom from the top and resolves it. The Marsh Flitter that comes into play on turn 4 made things even more complicated for Filippo. His only possibility was Damnation, but it wasn't showing up. Murderous Redcap came down on defensive duty for Filippo, but he was now down to only three life.

    He needed to draw both a land to activate his River of Tears and a Damnation to have a chance. Ancestral Visions gave him the land, and his drawstep the Damnation, but unfortunately that wasn't enough. William drew his fifth land and cast Torrent of Souls, attacking for enough to kill his opponent and crowning himself National Champion.

    Filippo Kratter 1 - William Cavaglieri 3

    Congratulations to William Cavaglieri, Italian National Champion 2008

    • Planeswalker Points
    • Facebook Twitter
    • Gatherer: The Magic Card Database
    • Forums: Connect with the Magic Community
    • Magic Locator